Rinvenuti reperti bronzei trafugati dal Liceo Classico

Nel corso dei servizi tesi al controllo del territorio una pattuglia appiedata nel perlustrare la zone limitrofe al centro storico, in un immobile in stato di abbandono, ha rinvenuto un mezzo busto in bronzo raffigurante il milite ignoto nonché una targa a forma di scudo, anch’essa in bronzo, con incisi una serie di nomi in ricordo del primo conflitto mondiale. Dopo i necessari accertamenti è risultato che i reperti sono stati trafugati dal cortile del Liceo Classico di Trapani.
È molto probabile che le due opere siano state poste in quel sito, in attesa di essere commercializzate nel mercato clandestino del bronzo, una volta fusi.
Non a caso entrambi gli oggetti hanno una pesa complessiva di 400 chilogrammi.
Lauto di sicuro sarebbe stato il ricavato.
“Questo è il primo valido riscontro oggettivo dell’attività del poliziotto municipale di quartiere – ha dichiarato il Sindaco Vito Damiano – una Polizia Municipale che è presente e visibile per le vie del centro urbano e disponibile ad ascoltare le necessità degli utenti”.
La funzione del “poliziotto municipale di quartiere” è finalizzata prioritariamente a un controllo conoscitivo del territorio. L’iniziativa è rivolta anche a tutelare un determinato spazio territoriale che gli viene affidato, onde riuscire a conoscere meglio la vita socio-produttiva della comunità e valutarne le dinamiche inerenti la sicurezza dei luoghi, della gente e le loro necessità.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi