Cadono calcinacci al carcere di San Giuliano. Chiesti provvedimenti per incolumità di detenuti e personale

A seguito di quanto tempestivamente rappresentato dalla Direzione dell’Istituto, in merito al crollo di alcuni calcinacci che, a macchia di leopardo, ha interessato alcuni reparti detentivi del “San Giuliano” (Tirreno ed Egeo), il superiore ufficio del Provveditorato per la Sicilia, ha inviato un tecnico per un sopralluogo al fine di decidere quali provvedimenti adottare per salvaguardare l’incolumità sia dei detenuti ma anche quella del personale di Polizia Penitenziaria e amministrativo che opera all’interno dell’Istituto.
Nei giorni scorsi, la Direzione ha anche presentato ben 4 progetti per accedere ai finanziamenti previsti dalla Cassa delle Ammende, per interventi di manutenzione straordinaria da effettuarsi sui tetti dell’Istituto ed in altre zone che presentano segni evidenti di degrado causati dalle infiltrazioni di acqua piovana.
«La direzione dell’Istituto è stata da sempre molto attenta alla tutela della salute sia dei detenuti che del personale che opera all’interno della Casa Circondariale, effettuando nel tempo, nei limiti delle risorse finanziarie assegnate, interventi di manutenzione ordinaria, ma anche dei lavori per rendere vivibili i posti di lavoro del personale e più dignitosi gli spazi per i detenuti, così come prevede il dettato della sentenza Torreggiani». Questo è quanto si legge in una nota ufficiale.
In data odierna, infine, una delegazione della UIL Penitenziaria, capeggiata dal segretario regionale Gioacchino Veneziano, ha visitato l’Istituto soffermandosi e fotografando gli ambienti ove operano i poliziotti penitenziari al fine di portare avanti tutte le iniziative volte a salvaguardare l’incolumità dei colleghi.

Foto Archivio

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi