Il Trapani pareggia in casa contro il Bari: un punto d’oro o due punti persi?

Riprende la lunga marcia granata al Provinciale, dopo lo stop nel derby di Sicilia il Trapani torna ad incassare punti pareggiando in casa 1 – 1 contro il Bari.
Negli undici titolari granata spicca la coppia d’attacco Curiale – Nadarevic, mentre al centrocampo lo squalificato Ciaramitaro è sostituito da Zampa.
Il primo tempo è tutto sommato povero di emozioni, se non per qualche tiro dalla distanza che non impensierisce i due portieri. Il Trapani tiene il pallino del gioco costruendo diverse azioni ma senza riuscire mai ad ottenere nitide palle gol.
Nel secondo tempo la partita cresce di intensità anche grazie alle sostituzioni effettuate dai due allenatori. Nel Trapani entra Martinelli al posto dell’infortunato Terlizzi (problemi al ginocchio per lui), Curiale per Malele e Lo bue per Nadarevic, mentre nel Bari Entrano Ebagua, Romizi e Boateng rispettivamente per Galano, Minala e Sabelli.
E’ il Bari a rendersi pericoloso ed affacciarsi dalle parti di Gomis collezionando battute a rete, calci d’angolo e punizioni.
L’estremo difensore granata quasi la combina grossa quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, esce maldestramente mettendo in affanno i propri compagni che riescono comunque ad allontanare il pericolo.
Gomis si fa perdonare sugli sviluppi di un calcio di punizione dove Caputo, lasciato completamente solo a pochi passi dalla linea, calcia verso la porta trovando la mano del portiere che intercetta il tiro.
Dall’altra parte il Trapani si affaccia dalle parti di Guana con Zampa, che aggancia un cross dalla sinistra ma il suo tiro termina fuori.
Al 28’ è solo un miracolo di Gomis a salvare il Trapani: il portiere vola ed intercetta una punizione magistralmente battuta da Caputo.
La partita si sblocca al 39’, quando Ebagua vince il duello con Martinelli e serve un assist per Caputo che, con la porta spalancata, deposita la sfera in fondo al sacco e porta in vantaggio il Bari.
I padroni di casa reagiscono d’orgoglio e si riversano nella metà campo avversaria, trovando al 42’ una interessante punizione battuta da Barillà che Guana è bravo a deviare sul fondo.
Sul finale di partita le squadre si allungano e dopo l’occasione sprecata da De Luca, ecco che sullo scadere del recupero Barillà colpisce un palo di testa e Scozzarella ritrovandosi il pallone tra i piedi è lesto a battere a rete, infilando l’estremo difensore pugliese e trovando un insperato pareggio.
Dalla gara di oggi si evidenziano pregi e difetti di una squadra che lotta con le unghie e con i denti per raggiungere l’obiettivo salvezza. Sicuramente tra i pregi annoveriamo il buon gioco espresso per lunghi tratti della gara, e l’orgoglio che spinge questi ragazzi a lottare fino all’ultimo secondo per recuperare una partita che sembrava persa. Tra i difetti si evidenzia la sterilità di un reparto offensivo, il quale non finalizza le complesse trame di gioco che spesso meriterebbero qualcosa in più, sono infatti spesso i centrocampisti ed i difensori a finire sul tabellino dei marcatori.
Archiviato questo pareggio, e tenendo bene a mente che si è a -7 dalla salvezza matematica, è già tempo di pensare alla delicata e difficile trasferta di La Spezia. Che sia la volta buona per ottenere un successo fuori casa?
Qui di seguito gli Highlights della partita: https://www.youtube.com/watch?v=McjFIBUx5Ys
Foto: www.trapanicalcio.it

 

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi