Trapani rimedia la sua prima “Cosmica” sconfitta

A Trapani ormai è risaputo che quando si tratta di derby i risultati stentano ad arrivare, non è un caso infatti che l’unico punto fatto risalga alla partita di andata contro il Catania, perché andando indietro all’anno scorso contro il Palermo troviamo ben due sconfitte, così come successe in C1 contro il Siracusa.
Insomma, nonostante il giusto entusiasmo dei tifosi, ormai i trapanesi sono abituati, quasi rassegnati, a rimanere delusi in questo genere di occasioni. Certo magari i 1.200 accorsi al Massimino speravano in qualcosa di più, soprattutto dopo il primo tempo, ma la disillusione cosmica non è tardata ad arrivare anche questa volta, il passivo infatti non è stato dei più leggeri: 4-1.
Il risultato finale però non rispecchia ciò che effettivamente si è visto in campo, infatti i granata hanno disputato un ottimo primo tempo ottenendo un rigore, poi realizzato da Terlizzi, prendendo le misure alle pericolose sortite offensive di Calaiò e compagni, e riuscendo sempre a rendersi pericolosi con Falco e Malele.
Purtroppo per i ragazzi di Cosmi la partita è completamente cambiata nel secondo tempo. Al Catania somo bastati infatti soli 15 minuti per mettere in cassaforte i tre punti.
L’azione del pareggio nasce al terzo minuto della ripresa quando, da generosa punizione al limite concessa dall’arbitro Gavillucci, Schiavi sfugge alla marcatura ed indisturbato insacca alle spalle di Gomis.
Passano altri tre minuti ed ecco che una serie di sfortunati rimpalli terminano sulla punta del piede di Terlizzi che, incolpevole, mette la sfera alle spalle del proprio portiere.
Il Trapani prova a reagire ma dopo 10 minuti arriva la seconda ammonizione per Ciaramitaro che viene espulso, lasciando il Trapani in 10. Entrambe le ammonizioni del numero 14 granata sono arrivate su dei dubbi falli che il direttore di gara ha ravvisato ai danni di Rosina.
I granata non hanno nemmeno il tempo di riorganizzarsi che arriva fulmineo il gol di Casto, il quale da pochi passi non sbaglia e fa 3 -1.
Cosmi prova a rimaneggiare la squadra, ed il Trapani da’ qualche segno di ripresa, ma l’inferiorità numerica, e probabilmente la sconforto sopraggiunto vedendosi negati molti falli a favore, favoriscono il quarto ed ultimo gol di Schiavi, che al novantunesimo minuto sigla la sua personale doppietta.
Adesso è tempo di riflessioni per Cosmi, il suo Trapani deve smaltire velocemente questa amara sconfitta e concentrarsi sulla prossima partita al Provinciale contro il Bari. La classifica parla chiaro: sono solo due i punti che separano i granata dallo zona play-out.
Il Bari è un avversario imprevedibile e con il quale si è sempre fatta molta fatica (è ancora impressa nella mente di molti tifosi la sconfitta al Provinciale della scorsa stagione) , tuttavia questo Trapani sicuramente scenderà in campo per prendere i tre punti e confermare la sua supremazia nel suo stadio.
Fabio Mazzonello

https://www.youtube.com/watch?v=LwQZqu1K4Ik

 

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi