Sviluppo Pace & Carie, Tranchida scrive al presidente del Consiglio dei Ministri

Ecco la versione integrale della lettera:

«Onorevole Presidente
e, p.c. Autorità Istituzionali
… non so se trattasi della “buona scuola” che verrà, ma di certo è una scuola buona (!) quella che abbiamo
costruito di questi anni, con non poca fatica sia a valere degli investimenti per la messa in sicurezza e
miglioramento dei servizi pubblici scolastici e non solo, che per i programmi didattico culturali promossi
dall´impegnato personale docente e condivisi dalle attente famiglie. La rappresentazione di fine anno
dell´Istituto “G. Pascoli” di Erice, questo pomeriggio si è conclusa, oltre che con esibizioni di lavori
musicali, artistici, web/video e lingua inglese, facendo sventolare e cantando la bandiera arcobaleno della
PACE (!).
Il messaggio era sicuramente per gli adulti…
… così come le news stampa circa il trasferimento dalla Sardegna a Trapani dell´esercitazione NATO
autunnale “trident juncture”, per chi, da “adulto” vuole leggere, prefigura che la “carie”, se non curabile, va
affrontata con chirurgica determinazione, possibilmente indolore. Realpolitik .. Ok!
Si sprecano di già i primi appelli …per non provocare NOCUMENTO, con tali “esercitazioni” – comunque
utili alla difesa del/i Paese/i NATO e delle rispettive comunitá – all´asfittica economia turistica, indotto
compreso, del territorio …che ancora risente dei danni indotti dal recente conflitto (…libico).
Orbene, in ordine a tanto, i Sindaci del trapanese, diversamente dalle determinazioni dell´ex Commissario del
Libero Consorzio dei Comuni della provincia di Trapani, hanno avanzato una proposta per il reimpiego dei
fondi “risarcitori” destinati dal Governo RENZI / Del Rio (all. 1) per raddoppiare i flussi turistici (vedasi
allegato), diversamente dal risanare le perdite del pozzo di San Patrizio / Airgest.
Anche questa è realpolitik, quanto meno serve a limitare i danni già subiti … concretamente auspicando
tempi migliori, e facendo rivincere quella bandiera che ieri i piccoli cittadini della mia città hanno esibito,
osannandola».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi