Tra cielo e mare… La Colombaia

Uno dei posti più suggestivi di Trapani è senz’altro la Colombaia, detta anche Torre Peliade o Castello di mare.
È un’antica fortezza medievale trapanese sita all’estremità orientale del porto di Trapani. Il 27 maggio scorso, presso il Museo Regionale “Agostino Pepoli”, è avvenuta l’emissione di un francobollo per celebrare il meraviglioso bene, il tutto seguito da un convegno. L’edificio è composto da una torre ottagonale, con quattro piani sovrapposti, sono presenti finestre e un balcone. L’accesso al monumento è vietato in quanto l’edificio è pericolante e per evitare che persone curiose possano rischiare la vita tutte le entrate sono state chiuse in attesa del restauro. Sin dagli anni Novanta Soprintendenza Regionale dei Beni Culturali non poté intervenire perché appartenente al demanio statale; solamente nel dicembre 2010 la Colombaia è stata trasferita da Bene dello Stato alla Regione Siciliana ma neanche così ci sono stati benefici e noi trapanesi… Aspettiamo sempre!

Immagine    Immagine

La Colombaia ha delle origini molto remote, infatti, le varie leggende narrano che essa è stata abitata dagli esuli troiani, altri ancora portano la costruzione al tempo della prima Guerra Punica, nel 249 Avanti Cristo.
Presso lo specchio d’acqua antistante la Colombaia si disputò la battaglia navale tra Romani e Cartaginesi: dopo la conquista romana, la torre cadde in totale abbandono e fu abitata da “colombe” che servivano come mezzo di comunicazione e che probabilmente fu sede del culto pagano della dea Venere ericina.
Nel 1400, divenne fortificazione per la difesa della città; le ultime trasformazioni la “Colombaia” le subì durante il presidio del viceré Don Claudio Lamoraldo, principe di Ligny. Dopo, dai Borboni ,venne trasformata in prigione dal 1821 al 1860 e ospitò i patrioti siciliani del Risorgimento, tra cui Michele Fardella barone di Mokarta, che fu sindaco di Trapani.

Immagine

La Colombaia venne impiegata come carcere fino al 1965, quando fu inaugurato il nuovo carcere di San Giuliano.
È un monumento da vedere, sia per noi trapanesi che per i turisti, per la posizione fantastica in cui si trova; ai nostri politici, i cittadini chiedono di fare in modo che il Castello di mare sia ristrutturato al più presto per poterlo finalmente ammirare.
Francesco Catania

Immagine

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi