Ennesimo furto in centro. Non si arresta l’escalation di azioni criminali

Ancora un furto di scooter a Trapani, il secondo in quattro giorni nella piazzetta-parcheggio di via XXX gennaio. Nella piazzola, ogni giorno, specie con l’apertura della scuola, diversi studenti parcheggiano negli appositi stalli bianchi il proprio cinquantino o 125. Il liceo scientifico e il magistrale sono distanti solo pochi metri. Ovviamente c’è anche chi, approfittando delle belle giornate che ci sono ancora concesse, sceglie di andare a lavoro con il proprio mezzo a due ruote. Non va dimenticato, però, anche un altro rischio: dove hanno rubato gli scooter, infatti, sono presenti anche degli stalli blu e ogni mattina si trovano parcheggiate diverse automobili. Negli ultimi mesi la zona del centro storico sembra aver vissuto un crescendo di reati e violenza. Basta pensare ai recenti furti, sempre in via XXX gennaio, a una tabaccheria e a un bar; al tentato furto, sventato nella notte, di un negozio di noleggio bici. Poi ci sono gli atti vandalici ai locali, gli episodi di bullismo per le vie del centro, la recente occupazione dell’asilo “Don Bosco”; i preoccupanti incendi – molto probabilmente dolosi – di auto. E si può continuare, spostandosi in territorio ericino, ricordando i furti (o i tentativi) di rubare auto, o persino quelli dei tergicristalli, delle segnalazioni alla polizia di sedicenti e sospetti volontari che raccolgono porta a porta offerte per iniziative solidali. Cosa sta accadendo nel nostro territorio? Soprattutto, cosa si farà per cercare di arginare questa escalation di azioni criminali, casi tutti diversi ma comunque allarmanti? Vi terremo aggiornati, magari intervistando il nuovo comandante provinciale dei carabinieri, Stefano Russo, giunto a Trapani da pochi giorni. Per lui nemmeno il tempo di insediarsi, subito si deve confrontare con quella che per alcuni rappresenta una emergenza.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi