Erice, proposta di ammissione alle Zone Franche Montane

Da Erice arriva la richiesta al Presidente della Regione di ammettere il borgo medievale tra le zone a fiscalità di vantaggio della Sicilia. A proporlo sono stati i consiglieri comunali Giuseppe Martines, Giuseppe Spagnolo, Antonio Pino Agliastro, Antonino Marino, Antonio Marco Romano, Antonino Ingrasciotta, Santoro Alastra, Paolo Genco.
La vetta, infatti, negli ultimi anni, ha registrato un notevole flusso migratorio, caratteristica di molte altre comunità montane: nel dettaglio, attualmente si contano solo circa 600 residenti, di cui circa 250 abitanti con domicilio permanente.
Erice (4)“In tale contesto – si legge nella proposta –, il centro storico viene relegato ad una area marginale in forte declino che genera di fatto una drastica riduzione dei servizi, quali ad esempio quelli scolastici, sanitari, pubblica sicurezza, trasporti, etc. Perdendo abitanti, le comunità locali di queste aree smarriscono la propria identità culturale, i patrimoni locali si deteriorano e perdono valore, le attività economiche vengono abbandonate, tradizioni millenarie, uniche, irripetibili finiscono per sempre a causa della perdita di identità consolidate, mentre aumenta il dissesto idrogeologico connesso alla mancata cura del territorio per effetto dello spopolamento”.
L’iniziativa, che sarà discussa al consiglio comunale, frenerebbe il fenomeno di migrazione dai territori montani e attraverso mirate politiche di sviluppo garantirebbe le condizioni di permanenza delle popolazioni residenti, salvaguardando il patrimonio paesaggistico e monumentale e favorendo attività economiche e occupazione giovanile.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi