Trapani: altre armi rinvenute in un casolare abbandonato. Indagano i Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Locogrande, con il supporto dei militari dello squadrone eliportato cacciatori di Calabria, hanno rinvenuto ulteriori due fucili e numerose munizioni.DSC00303

L’attività dei Carabinieri, svolta la notte del 4 dicembre u.s. nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale di Trapani, ha riguardato un casolare diroccato di contrada Coniglia.

All’interno della costruzione, depositato in una vecchia mangiatoia, i Carabinieri hanno rinvenuto un tubo di plastica da cantiere, che ad una occhio inesperto sarebbe potuto sembrare semplicemente abbandonato li, come un rifiuto non smaltito correttamente.

L’esperienza dei militari li ha portati però ad approfondire il controllo, permettendogli di trovare, abilmente celati nella tubatura, due fucili, di cui uno a canne mozze.

Poco distante è stato rinvenuto anche un borsone contenente quasi cinquanta munizioni cal. 12.

Le armi e il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro e opportunamente repertati.

I primi accertamenti effettuati hanno permesso di acclarare che il fucile a canne mozze era stato rubato nel 1991 da una abitazione a Foggia.

Sono in corso ulteriori indagini per risalire a chi aveva la disponibilità del casolare e aveva interesse a nascondere lì armi e munizioni. Gli inquirenti sono soprattutto interessati a scoprire a quali scopi erano destinate.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi