Concerto del Conservatorio Scontrino a Bratislava

L’ Ensemble Vocale del Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani, diretto da Anna Lisa Braschi, si è esibito lunedì  alla “Concert Hall” dell’Academy of Performing Arts di Bratislava.
Il concerto suggellava un percorso di collaborazione tra le due Istituzioni all’ interno del programma Erasmus Plus  -Students Mobility Project,  referenti il vicerettore dell’Accademia slovacca prof.ssa Katarina Haskova e la prof.ssa Elisa Cordova per l’Istituto trapanese.  scontrino
Il concerto prevedeva nella prima parte brani corali tratti dal “Requiem” di K. Jenkins dove l’intensità espressiva e il dialogo musicale tra gli esecutori ha entusiasmato il pubblico intervenuto, con Anna Lisa Braschi nella veste di accompagnatore al pianoforte e direttore. Un momento di particolare suggestione è stata l’esecuzione di alcuni celebri brani di E. Morricone con la limpida voce di Daniela Barbara che ha interpretato brani tratti da celebri  colonne sonore del compositore italiano. A seguire il “Laudate Dominum” mozartiano con Jessica La Mantia solista  che ha eseguito con espressività il brano che chiudeva la prima parte.
Una seconda parte con arie tratte dal repertorio lirico con la giovane e promettente soprano Lucia Nicotra nell’ “Ah non creda mirarti” della “Sonnambula” belliniana, ancora Daniela Barbara con “Ach ich fuhl’s” dal “Flauto Magico” di Mozart, Marta Biondo dall’intenso e brunito colore di voce da contralto nel “Di tanti palpiti” del “Tancredi” rossiniano e il “Non t’amo più” tostiano donavano varietà e slancio al nutrito programma. La formazione vocale, con le voci maschili che componevano l’Ensemble, Giacomo D’Angelo e Giuseppe Morfino, concludeva il concerto con l’ “Ave Maria” di P. Mascagni in un arrangiamento per solista e coro che ha portato una suggestiva atmosfera siciliana nella sala della principale Accademia di Bratislava. Applausi per tutti e soddisfazione per l’Istituto trapanese che, con la sua docente Anna Lisa Braschi, infaticabile ed entusiasta preparatrice e direttrice, ha consentito ai propri studenti di farsi apprezzare in una terra che è stata anche culla dell’impero austro-ungarico.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi