Marsala, fuori i 252 precari dal percorso di stabilizzazione. Protesta la Cgil

L’amministrazione comunale di Marsala delibera il piano triennale del personale, ma per i 252 precari non è previsto alcun percorso di stabilizzazione. A intervenire è il segretario provinciale della Funzione pubblica Cgil di Trapani Vincenzo Milazzo che domani riunirà in assemblea le lavoratrici e i lavoratori dell’Ente per programmare eventuali iniziative di lotta.

“Nonostante diversi incontri finalizzati a discutere e migliorare il piano – dice il segretario Milazzo – l’amministrazione non ha cambiato una virgola. Avevamo chiesto delle modifiche che aprissero alle professionalità già presenti in pianta organica e la previsione di un percorso per la stabilizzazione del personale precario, ma il piano prevede, invece, la mobilità dei lavoratori in servizio presso altri Enti”.

Amarezza è stata espressa dal segretario Milazzo che ha anche chiesto “chiarimenti sulle schede di valutazione e sull’erogazione di produttività e di risorse pubbliche del personale, che pare abbiano favorito solo pochi eletti”.

“Anche su questo – dice il segretario della Funzione pubblica Cgil – interverremo con forza perché non ci siano lavoratori di serie A e lavoratori di serie B”.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi