Rapina in banca a Mazara Del Vallo. Arrestati quattro malviventi

Immagine3Tentata rapina in banca, a Mazara Del Vallo, sventata grazie alla prontezza dell’istituto di credito e tempestività dei carabinieri. I fatti sono accaduti due giorni fa, quando alle 16:20 circa, quando la locale Centrale Operativa della Compagnia dei carabinieri ha ricevuto una richiesta di intervento dagli uffici di sicurezza della Banca Monte Paschi di Siena. Infatti, davanti l’istituto era stata rilevata la presenza di un soggetto sospetto. Immediatamente diverse pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile, sia in borghese che in uniforme, e della Stazione di Mazara del Vallo e Mazara Due hanno raggiunto la banca, accertando che “era stata effettivamente perpetrata una rapina i cui autori proprio in quegli istanti stavano tentando la fuga dalla parte posteriore dello stabile”. I malviventi, avevano praticato un buco in una parete del seminterrato della banca, che, attraverso un corridoio esterno, immette in un atrio condominiale chiuso da un cancello.
I militari in borghese, perlustrando la zona e l’interno della struttura, si sono accorti di tre soggetti che, “a passo sostenuto ma disinvolto”, stavano camminando lungo la via Castiglione. Così, i tre carabinieri hanno inseguito i tre malviventi a piedi, rincorrendoli fino al lungomare Hopps, dove i rapinatori cercavano di raggiungere le loro autovetture per potersi assicurare la fuga. Due sono stati raggiunti e bloccati in corsa dai Carabinieri, mentre il terzo è stato ritrovato nascosto sotto un SUV parcheggiato sempre sul lungomare Hopps. Uno di loro, aveva con sé un borsone con dentro la refurtiva, del valore di circa 87 mila euro, oltre ad arnesi da scasso utilizzati per praticare il varco nel muro. Auto e materiale sono stati sequestrati, mentre la somma rinvenuta sarà restituita al direttore della banca al termine di ulteriori riscontri.
Nel frattempo, i due militari in borghese rimasti a presidio dell’uscita posteriore dallo stabile hanno individuato un quarto soggetto, che, “pensando di farla franca, aveva atteso qualche istante per cercare di scappare”. L’uomo è stato subito bloccato proprio mentre stava abbandonando l’istituto di credito dal foro dal quale era entrato.
I quattro soggetti arrestati sono palermitani, tutti con precedenti penali per reati specifici. Si tratta di Rosolino Loiacono, 44enne, Salvatore Battaglia, 44enne, Maurizio Abbate, 43enne, Gaetano Tarantino, 39enne. Pochi istanti dopo aver bloccato i malviventi, sono sopraggiunte alcune pattuglie del Commissariato di Mazara del Vallo, che, compresa la situazione, hanno dato immediato supporto ai militari dell’Arma operanti.
I successivi accertamenti avrebbero permesso di accertare che i quattro avessero praticato un foro in una parete posteriore all’ingresso dello stabile che immette in un seminterrato della banca ove, dopo aver scardinato la porta di ingresso, facendo credere di essere armati, avrebbero intimato ai cassieri di consegnare tutto il denaro disponibile, compreso quello che giaceva nello sportello ATM, che proprio in quel momento un impiegato stava ricaricando.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi