Estradato in Italia Giuseppe Vaiana. La Corte di Assise di Trapani lo aveva condannato all’ergastolo per duplice omicidio

Vaiana-GiuseppeGiuseppe Vaiana è stato estradato in Italia nella giornata di ieri. Il castelvetranese classe 1961, proveniente dalla Germania, è atterrato all’aeroporto Roma-Fiumicino, scortato dall’Interpol, dove ad attenderlo c’erano i militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo. Le Fiamme Gialle hanno notificato all’uomo un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso lo scorso 11 maggio dalla Corte di Assise di Trapani, emesso su proposta della Procura della Repubblica di Marsala.
Vaiana era stato individuato e arrestato a Ludwigshafen, nei pressi di Francoforte, pochi giorni dopo il provvedimento, il 25 maggio, grazie alle indagini eseguite dal G.I.C.O. di Palermo – Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata.
Il Tribunale lo aveva condannato all’ergastolo ritenendolo responsabile, insieme al fratello Michele Claudio, già in carcere, per l’omicidio di Paolo Favara e di Caterina “Rina” Vaiana, sorella del latitante, rispettivamente di 30 e 33 anni. Il delitto risale al 24 agosto 1990, a Campobello di Mazara.
Pochi giorni dopo la sua condanna, avvenuta lo scorso il 6 maggio, Vaiana è stato localizzato dalle Fiamme Gialle in Germania, così il Presidente della Corte di Assise di Trapani ha emesso nei suoi confronti un Mandato di Arresto Europeo, tempestivamente recapitato alle Autorità tedesche grazie al canale di cooperazione internazionale. Queste, interessate anche da una rogatoria internazionale inoltrata dalla Procura della Repubblica di Marsala, hanno operato in stretta sinergia con il G.I.C.O. di Palermo, riuscendo a localizzare l’uomo.
Il latitante è stato catturato mentre si trovava in un internet-cafè, intento a giocare con una slot machine, e assicurato alla Giustizia italiana, in attesa di un giudizio definitivo.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi