Maxi-servizio coordinato dei carabinieri. 4 arresti e una denuncia

mazaraI Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, insieme a personale della Compagnia di Intervento Operativo del XII Battaglione Carabinieri Sicilia, mercoledì scorso hanno svolto un maxi-servizio di controllo del centro cittadino e del quartiere Mazara Due.
Tre gli arrestati, per il reato di detenzione abusiva di arma comune da sparo e ricettazione:
E.G., di Mazara del Vallo, classe 1994, e A.F., di Mazara del Vallo, classe 1973.
Nella disponibilità dei due sarebbero state trovate una pistola semiautomatica calibro 9 con 24 munizioni e una pistola revolver calibro 38 con 5 munizioni, entrambe illegalmente detenute e provento di furto.
I giovani sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità giudiziaria in attesa della convalida dell’arresto, avvenuta in mattinata odierna con l’applicazione della pena dell’obbligo di dimora nel comune di Mazara del Vallo.
Nel corso dei controlli, presso le aree periferiche di Mazara, gli equipaggi dell’Arma hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, M.G., classe 1988, originario di Mazara, trovato in possesso di 70 grammi di hashish, in parte suddivisa in dosi che, immessa nel mercato, avrebbe fruttato la somma di 850 euro circa, e deferito in stato di libertà F.E. classe 1997 poiché trovato in possesso di 4 grammi di sostanza stupefacente, anche questa suddivisa in dosi. L’arresto è stato convalidato e l’uomo ha l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria 2 volte a settimana.
Sul territorio di Campobello, invece, i militari della locale Stazione traevano in arresto B.O., classe 1971 per la violazione delle prescrizioni della misura cautelare degli arresti domiciliari cui era sottoposto, l’arrestato veniva tradotto presso il carcere di San Giuliano a Trapani.
Durante il servizio coordinato si è, infine, proceduto allo svolgimento di diversi posti di controllo sulle vie di comunicazione principali, identificando più di 150 persone a bordo di 70 veicoli: i militari impiegati nella circostanza hanno elevato 15 contravvenzioni al Codice della Strada.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi