Custonaci, appuntamento con “Trasformiamo i deserti in foreste”

matrice-custonaciAl via domani, a Custonaci, presso l’Hotel “Villa Zina”, la “Mariapoli 2016”, l’appuntamento più caratteristico del Movimento dei Focolari che quest’anno ha per tema “Trasformiamo i deserti in foreste”. Insieme, grandi e piccoli, persone delle più varie provenienze, si ritrovano per più giorni per vivere un laboratorio di fraternità, secondo uno stile che, sperimentato per la prima volta sulle alpi trentine nei tempi difficili del dopoguerra da Chiara Lubich e dalla prima comunità nascente del Movimento, ripropone la stessa originale esperienza in tutto il mondo invitando i partecipanti a sperimentare come l’amore reciproco sia un potente facilitatore di riconciliazione e unità tra singoli, tra popoli, tra religioni. In programma – tra sessioni dedicate alla riflessione e alla condivisione di testimonianze di vita – anche alcuni momenti particolarmente significativi: una preghiera ecumenica con la presenza dei pastori Tim Tenclay della Chiesa Valdese e Christian Miraglia della Chiesa della Riconciliazione (sabato 26 novembre alle ore 19) mentre la domenica mattina sarà dedicata al dialogo interreligioso con gli interventi di Giusy Brogna esperta di dialogo con l’Islam dopo anni vissuti in Medio Oriente, e l’ Imam Kheit Abdelhafid, Presidente della Comunità islamica di Sicilia. Sabato mattina l’incontro e la celebrazione eucaristica con il vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli. Tra le esperienze condivise anche quella della comunità di Palermo, vissuta con la famiglia di Aboud e Soha Aijar, famiglia siriana di Damasco alla quale la guerra ha strappato due figli, uccisi da un razzo mentre giocavano su un terrazzo. Il terzo figlio di Aboud e Soha Ajjar è stato battezzato dall’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice durante un loro viaggio in Sicilia. I coniugi , insieme al loro piccolo, sono rientrati adesso in Siria, nonostante la gravissima situazione della loro terra. Ad aprire uno spiraglio sull’inferno siriano e sull’esperienza vissuta a Palermo sarà Cristiana Formosa, co-responsabile del Movimento dei Focolari a Palermo.

Il tema della Mariapoli del 2016 è tratto dall’invito che papa Francesco lo scorso anno fece, in una indimenticabile visita a sorpresa, alla Mariapoli di Roma.
Le Mariapoli si ripetono ogni anno, dal 1949, non solo in Italia ma in diversi paesi del mondo. Sul loro modello sono sorte nei 5 continenti, le ‘Mariapoli permanenti’, cittadelle del Movimento, una ventina, a vari stadi di sviluppo; la prima nasce nel 1964 in Italia, a Loppiano (Firenze). Tra le Mariapoli permanenti africane da segnalare è Fontem, in Camerun, alla cui edificazione ha contributo anche il trapanese Nicasio Triolo scomparso a Roma nel 1999.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi