Porto di Trapani: ancora una nave detenuta per gravi carenze di sicurezza

Ancora una nave detenuta al porto di Trapani per gravi carenze di sicurezza: si tratta della terza nel giro di pochi giorni. Dopo il fermo di una “general cargo” battente bandiera portoghese, è stata la volta della portacontainer Avonmoor, approdata in città per operazioni commerciali. (L’articolo continua sotto)

Trapani nave avonmoor capitaneria di porto
La nave, a seguito di un’ispezione da parte del nucleo Port State Control della Capitaneria di porto di Trapani, è stata segnalata da un ispettore della federazione italiana lavoratori trasporti (i.t.f.) per il mancato pagamento degli stipendi a un parte dell’equipaggio.
Complessivamente, sono state individuate 39 deficienze di cui 16 causa di detenzione. L’ispezione si è concentrata soprattutto sul rispetto della Convenzione internazionale sul lavoro marittimo, recentemente entrata in vigore. Al riguardo, alcuni riscontri sono risultati molto gravi: in particolare, risulterebbe che il comandante e tutti gli ufficiali non abbiano ancora ricevuto lo stipendio di gennaio. Inoltre, il direttore di macchina sarebbe stato imbarcato senza un regolare contratto di assunzione e lo stipendio base di un marinaio sarebbe risultato inferiore al minimo previsto.
A causa delle gravi carenze gestionali è stata quindi disposta una visita al sistema di gestione della sicurezza della nave, da parte dell’amministrazione di bandiera.
La nave potrà ripartire solo a seguito di un’altra ispezione da parte del nucleo Port State Control, nel caso in cui sarà verificata la completa rettifica di tutte le deficienze più gravi.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi