Trapani, mostra “Origine e Divenire di una maestranza” con argenti e atti notarili dei Misteri

Foto Carmelo CorsoDomani alle 10, a Palazzo Cavarretta di Trapani, sarà inaugurata una due giorni storico-artistica dal titolo “Origine e divenire di una maestranza”.
Si tratta di una mostra di argenti, immagini sacre e atti notarili riguardanti la Processione dei Misteri di Trapani. L’evento sarà aperto da una conferenza con la partecipazione di storici, studiosi e cultori del tema.
L’idea è nata dall’esigenza di riportare alla luce la storia, la tradizione e l’arte degli antichi manufatti degli argentieri trapanesi, dal 1600 a oggi, e la loro evoluzione fino a diventare Orefici, il tutto caratterizzato dalle opere argentee che il Venerdì Santo adornano i Misteri di Trapani.
Ad organizzare l’evento è l’associazione “La Separazione” ceto Orefici, con la collaborazione di vari ceti, con il patrocinio dell’ Unione Maestranze di Trapani, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, del Rotary Club Birgi Mothia, della Strada della Passione e dalla Galleria d’arte trapanese “L’urlo di Rosaria”.

Il programma prevede per domani, a partire dalle 10, il convegno “Origine e divenire di una maestranza” con l’introduzione di Ignazio Sugamiele e gli interventi di Bartolo Monteleone, presidente e capo console dell’associazione “La Separazione”; Vito Dolce, presidente dell’Unione Maestranze di Trapani; Nino Barone, poeta ed editore; Gino Adamo, poeta e commediografo. Parteciperanno anche Salvatore Accardi, cultore dei Misteri, Valentina Rallo e Sergio Dara, dell’Archivio di Stato di Trapani; Platimiro Fiorenza, maestro orafo e corallaio; Lina Novara, presidente dell’associazione “Amici Museo Pepoli di Trapani”; Bartolomeo Figuccio, funzionario della Soprintendenza Beni Culturali di Trapani.

Domenica 2 aprile, invece, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21, sempre a Palazzo Cavarretta, sarà fruibile la mostra. Ad occuparsi delle immagini sacre è stata la galleria d’arte “L’urlo di Rosaria”, mentre l’esposizione degli argenti è stata curata delle maestranze dei Pescatori, Metallurgici, Naviganti, Barbieri e Parrucchieri, Pescivendoli, Muratori e Scalpellini, Fornai, Calzolai e Calzaturieri, Macellai, Sarti e Tappezzieri, Salinai, Camerieri, Cuochi, Cocchieri, Autisti e Baristi. La mostra degli atti notarili, infine, è stata possibile grazie all’Archivio di Stato di Trapani.
Alle 18, presso Chiesa San Nicola di Trapani, si terrà la seconda edizione del concerto di marce funebri “Note di Passione ”, a cura dell’Orchestra Fiati Maria S.S. di Custonaci diretta dal maestro Alessandro Vinci. L’evento sarà presentato da Massimiliano Galuppo.

Nella foto (Carmelo Corso), il gruppo “Gesù davanti ad Hanna”

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi