Pesca di frodo: sequestrati 500 ricci di mare dalla Guardia Costiera di Trapani. Multa di 4 mila euro

Ricci-di-mareNel pomeriggio di ieri, i militari della Capitaneria di Porto di Trapani ha sequestrato circa 500 ricci di mare a presunti pescatori di frodo. È il secondo intervento di questo tipo operato negli ultimi giorni dalla Guardia Costiera.
Una motovedetta, uscita per attività di vigilanza, all’entrata del porto di Trapani ha intercettato una piccola imbarcazione da diporto condotta da soggetti già noti per violazioni della normativa sulla pesca sportiva.
Nel corso del controllo a bordo del natante, sono stati rinvenuti tre retini contenenti circa 500 esemplari di ricci appena raccolti presumibilmente raccolti nelle acque antistanti le Isole Egadi e destinati alla vendita illegale sul territorio trapanese.
I ricci, ancora vivi, sono stati rigettati in mare dalla stessa unità navale della Guardia Costiera. L’attività di controllo ha portato, oltre al sequestro del pescato, all’elevazione di una sanzione amministrativa di 4 mila euro.

Foto Archivio

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi