Due arresti per reati contro il patrimonio

I Carabinieri della Stazione di Petrosino hanno tratto in arresto G.D., petrosileno di 34 anni, per il reato di tentato furto aggravato.
In particolare, ai militari dell’Arma era pervenuta una richiesta di intervento da alcuni clienti di un bar, dove l’uomo entrato “per tentare di asportare una macchinetta videopoker e trafugare i contanti che vi erano all’interno”. Il tempestivo intervento dei militari ha consentito di fermare il soggetto prima che potesse portare a compimento il reato. Al termine degli accertamenti di rito e dopo aver sentito alcuni presenti, i carabinieri hanno dichiarato l’uomo in stato di arresto e lo hanno tradotto, su disposizione della Procura di Marsala, presso la Camera di Sicurezza della caserma Villa Araba.
Il giorno successivo, il giudice del Tribunale di Marsala, convalidando l’operato dei Carabinieri, ha disposto per l’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa del processo che verrà svolto.

Sempre i Militari di Petrosino hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura della Repubblica di Marsala nei confronti di F.C., petrosileno di 29 anni, per i reati di rapina impropria ed evasione.
In forza di quest’ordinanza, il giovane è stato rintracciato e prelevato dalla propria abitazione e, al termine della stesura degli atti, tradotto presso la Casa Circondariale di Trapani San Giuliano, dove dovrà espiare la pena di un anno, dieci mesi e ventidue giorni.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi