A Mazara del Vallo si abbattono le barriere con il primo parco inclusivo in Sicilia

Abilmente unitiA Mazara del Vallo sorgerà il primo parco inclusivo in Sicilia. L’iniziativa, scaturita dal progetto “Un parco per tutti” e che ha avuto come testimonial la cantante Silvia Mezzanotte, è promossa dall’Associazione Onlus Abilmente Uniti ed è stata realizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e prevede la creazione di un parco inclusivo costruito con giochi  ideati ad hoc aventi lo scopo di abbattere le diversita’ e le barriere architettoniche, favorendo interazione, integrazione e inclusione tra i bambini normodotati e disabili nel contesto a loro più congeniale: il gioco. Il progetto, che verrà realizzato dall’architetto Giuseppe Buscarino è stato presentato all’Auditorium “Mario Caruso”. Queste a tal proposito le dichiarazioni del presidente dell’Associazione Abilmente Uniti Valerie Pellicane, rilasciate attraverso un comunicato stampa del comune mazarese: «Le finalita’ di questo parco giochi sono molteplici. Vogliamo garantire il diritto di gioco a tutti i bambini, stimolarli in modo coinvolgente e divertente, e consentire la socializzazione tra i piccoli e le famiglie, introducendo il concetto di disabilità come una delle infinite forme  di diversità. Ci teniamo inoltre a specificare che insieme all’ area giochi il progetto prevede ampi spazi verdi, piste ciclabili e pedonali e aree ristoro, rendendolo  un luogo fruibile dall’ intera cittadinanza».  «Se il processo di integrazione scolastica nella nostra citta’ e’ stato avviato- aggiunge il Prof. Massimiliano Bucca, docente di sostegno e socio fondatore dell’ Associazione- molto resta da fare per l’inclusione sociale oltre la scuola. Il Parco inclusivo ne e’ un’opportunità».
«Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Mazara del Vallo – assicura l’Assessore comunale alle Politiche Sociali Anna Monteleone – sosterranno questa pregevole iniziativa in quanto i diversamente abili sono al centro della nostra azione, ma consideriamo il parco inclusivo anche un’occasione per dotare la Città di un ulteriore ‘polmone verde’ e di un luogo di aggregazione aperto a tutti».

Tommaso Ardagna

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi