Mazara, tenta di fuggire con l’auto e investe la madre

IMG-20170629-WA0010Una piccola serra artigianale completa di sistema di irrigazione e fari per la coltivazione di 13 piante di marijuana è stata rinvenuta in un appartamento di Mazara del Vallo dai Carabinieri insieme ad alcune biciclette. La perquisizione ha portato all’arresto di Anna Lucrezia Messina, 27 anni, proprietaria della piccola coltivazione e alla denuncia a piede libero per ricettazione e riciclaggio di altri due ragazzi, D.M.M. e G.L.V, trovati in possesso delle biciclette. Questo quanto riportato su un comunicato ufficiale dei Carabinieri, insieme all’arresto di Davide Francesco Lombardo, classe ’99, sorpreso presso la propria abitazione da dove ha tentato di scappare alla vista dei militari, resosi irreperibile dallo scorso ottobre e destinatario di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare. Sempre secondo quanto riportato nel comunicato, al momento della cattura, i familiari hanno tentato di opporsi alle forze dell’ordine ed il ragazzo, nel tentativo di fuggire a bordo di un’autovettura ha investito la propria madre e solo il tempestivo intervento dei carabinieri ha permesso di evitare che altre persone venissero coinvolte nel tentativo del ragazzo di sottrarsi alla cattura. Il giovane è stato quindi condotto presso l’Istituto Penale per minorenni Malaspina di Palermo e i familiari denunciati per resistenza e lesioni.

Tommaso Ardagna

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi