Crisi Ryanair a Birgi, la Uil: “Impegno massimo per tutela dei lavoratori”

RyanairIl rispetto dei lavoratori Ryanair attraverso regole e tutele uguali per tutti. Questo è – in sostanza – l’obiettivo della Uil Trasporti illustrato a un gruppo di lavoratori Ryanair impiegati allo scalo.
“Lo scalo trapanese – afferma il sindacato in una nota – vive un momento di grave difficoltà a causa della decisione della compagnia aerea irlandese di bloccare i voli da Birgi almeno fino al prossimo mese di marzo. Quello che a noi sta a cuore è tutelare i lavoratori e cercare di conoscere quale sarà il loro futuro occupazionale. E’ inaccettabile che non si abbiano certezze sul loro destino lavorativo”.

Proprio ieri la Uil Trasporti nazionale, insieme alle altre sigle sindacali del trasporto aereo, ha chiesto che venga convocato un tavolo interministeriale per chiarire il quadro di applicazione normativo di riferimento per legislazione del lavoro, imposizione fiscale, tutela della salute, nonché il ruolo dell’Enac per quel che riguarda gli strumenti regolatori e sanzionatori.
“La Uil Trasporti – dice il segretario generale UilT Trapani Giuseppe Tumbarello – è impegnata su tutto il territorio nazionale affinché le compagnie low cost straniere con basi operative in Italia, Ryanair in particolare, si impegnino a rispettare l’applicazione del contratto vigente di riferimento”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi