Favignana, il sindaco chiede il potenziamento del personale del Carcere

favignana ridjpgIl sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, torna a chiedere “attenzione alle Istituzioni preposte in merito alla struttura penitenziaria dell’isola”, avanzando una richiesta di potenziamento di personale presso l’Istituto, affinché siano rafforzati il presidio e le dotazioni, anche navali, delle stesse Forze di Polizia. Come già evidenziato nel corso del Comitato provinciale per l’Ordine la Sicurezza Pubblica, che si tenne a Favignana lo scorso anno, il sindaco Pagoto “sensibilizza le istituzioni, ponendo l’accento sul Corpo di Polizia Penitenziaria della Base Navale di Favignana, quale presidio di sicurezza indispensabile nell’arcipelago delle Isole Egadi, non solo per il trasposto dei detenuti da e per la Casa di Reclusione ‘Giuseppe Barraco’, ma anche per altri servizi che la legge affida al Corpo. Il carcere di Favignana è anche una “casa lavoro” (in Italia sono solo quattro, Favignana è l’unica del Meridione) intesa come misura di sicurezza personale detentiva, prevista dall’art. 216 del codice penale. La casa di lavoro prevede un’attività lavorativa interna e misure alternative esterne: i detenuti che vi hanno aderito svolgono attività di reinserimento produttivo, sociale e culturale presso l’isola, eseguendo lavori di pulizia, diserbaggio, facchinaggio con gli operatori comunali, mentre nella scuola eseguono essenzialmente lavori di giardinaggio e di piccola manutenzione”.

Peppe Pagoto 1Il sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto, torna, dunque, a mettere in risalto l’importanza della struttura carceraria sul territorio, come punto di riferimento relazionale con gli abitanti dell’isola, evidenziando da un lato che l’opera dei detenuti (in art. 21 e, quindi, in semilibertà) è preziosa sul territorio e nelle strutture pubbliche per il loro mantenimento in stato di efficienza e pulizia, e per la stessa economia del territorio, che certamente si sviluppa anche attorno all’Istituto penitenziario di Favignana, durante tutto il periodo invernale, quando è minore la presenza di turisti sull’isola.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi