Ai domiciliari, anziché andare al Servizio tossicodipendenze si fuma uno “spinello”

Mazzara PietroI Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Trapani,  hanno arrestato in flagranza di reato, per evasione dai domiciliari, Pietro Mazzara, 30 anni, trapanese, con precedenti di polizia.  Il giovane è stato sorpreso da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del Norm di Trapani, presso un distributore di benzina in via Asmara, nella frazione balneare di  Bonagia, mentre, “seduto su uno scooter era intento a fumarsi uno “spinello”  del quale, alla vista dei militari, tentava inutilmente di disfarsi”.

I carabinieri hanno dunque hanno rilevato che il trentenne, sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare presso il proprio domicilio, invece di trovarsi al Servizio Tossicodipendenze di Trapani, per seguire le sedute di una specifica terapia, come da autorizzazione del Magistrato di Sorveglianza di Trapani, aveva scelto di andare sino a Bonagia ove appunto stava facendo uso di sostanze stupefacenti.

Per aver palesemente violato gli obblighi imposti in materia di permessi temporanei per allontanarsi dal luogo di detenzione domiciliare, Mazzara è stato tratto in arresto per il reato evasione e verrà giudicato con il rito direttissimo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi