GIACOMO TRANCHIDA INTERVIENE SUL TAGLIO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DA PARTE DELLA REGIONE

tranchida (3)“Apprendo con grave preoccupazione dell’ennesima grave tegola che potrebbe cadere sulla testa dei cittadini contribuenti trapanesi (già mortificati di questi giorni con l’avvio dell’indifferenziata “presa in giro” della raccolta differenziata ? dei rifiuti) e del comprensorio  territoriale . Peraltro in una terra in cui i servizi di trasporto pubblico locale e non sono deficitari, e in taluni casi del tutto assenti , la Regione Siciliana sembrerebbe intenzionata , per comprensibili questioni di bilancio , a tagliare anche i trasferimenti al Trasporto Pubblico Locale.

Giacomo Tranchida, candidato Sindaco di Trapani, interviene così sulla decisione del Governo Regionale guidato dal Presidente Musumeci di tagliare drasticamente i fondi per il trasporto pubblico delle città. “Il TPL, a Trapani come nelle grandi città, è un servizio essenziale per i cittadini, soprattutto per le fasce più deboli economicamente e socialmente, che vivono nelle periferie e per le quali i collegamenti sono elemento di riduzione della marginalità e mantenimento di una qualità della vita dignitosa.  Può e deve diventare anche un servizio di offerta / mobilità alternativa per i turisti, che ci auguriamo possano ritornare numerosi su Trapani. Da anni, prosegue Tranchida, invero, manca una programmazione ragionata e un piano regionale dei trasporti che ponga al centro il TPL. Rimanendo sulla questione di queste ore, pertanto, i tagli annunciati appena ieri (105 mln nel triennio 2018-2020) metterebbero in ginocchio le aziende del Trasporto pubblico locale già a partire dai bilanci del 2018 (l’ATM dovrebbe fare i conti con almeno 300mila euro in meno) e le prospettive per il biennio 2019/2020 non sono migliori (altri 700mila euro per ATM). Oggi, conclude il candidato Sindaco di Trapani, dagli ambienti politici regionali giungono notizie di tagli di minore entità per il 2018 e ancora nessuna indicazione compiuta per 2019-2020. Più che programmazione tutto ciò rischierebbe di apparire come inaccettabile strategica visione . L’auspicio di un sentito e felice ripensamento da parte del governo regionale .

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi