Bologna: “Parco giochi nelle aree verdi abbandonate”

_L_P5337Una campagna elettorale fatta di proposte per rilanciare la città e migliorarne la vivibilità quella scelta dall’ex editore di Telescirocco Peppe Bologna. “Lo stato di abbandono in cui versa il verde pubblico non è di certo un  bel biglietto da visita per i turisti ma, quel che è peggio, crea rassegnazione tra gli abitanti”. Lo dichiara il candidato sindaco Peppe Bologna, annunciando che nel progetto elettorale “Nuova Città” è previsto l’affidamento delle aree verdi, in special modo di quelle ad oggi abbandonate, ai fiorai, ai vivaisti e ai comitati di distretto. “Ognuno di loro, fino ad esaurimento ed a richiesta – spiega Bologna – potrà usufruire, a prezzo simbolico, di un’area verde utilizzandola per scopi sociali e commerciali. Ogni area potrà anche essere un sito d’esposizione e di coltivazione, a patto che se ne assicuri la manutenzione, che si provveda ad attrezzarla con un mini parco giochi per bambini, con panchine e che se ne consenta l’accesso, seppur regolamentato, ai cittadini”. A discrezione del commerciante “può verificarsi l’opportunità di creare un piccolo punto di ristoro”. Il candidato sindaco ha individuato diversi luoghi abbandonati, sia nel capoluogo sia nelle frazioni, che potrebbero diventare piccoli parco giochi, “con investimenti economici modesti e mediante il contributo dei privati, per ridare bellezza, allegria e colore al territorio”.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi