Trapani, il M5s presenta candidati, assessori e programma

Peppe Mazzonello bnL’architetto Marcello Maltese e il capitano Ignazio Billera hanno completato, dopo l’indicazione già resa nota del dottore Giovanni Catania, la terna dei nomi degli assessori che il candidato sindaco per Trapani del M5s, Giuseppe Mazzonello ha presentato all’atto del deposito delle liste e del programma amministrativo innanzi il segretario generale del comune, Raimondo Liotta.

Questa la lista completa dei 24 candidati al Consiglio Comunale di Trapani del M5S: Fabrizio Badalucco, Maria Barraco, Mauro Benivegna, Adriana Bianco, Chiara Cavallino, Sergio Cernigliaro, Sebastiano Coppola, Gaspare D’Antone, Vincenza Di Bella, Astrid Di Pasquale, Davide Gabriele, Marina Giustiniano, Katia Grimaudo, Mary Guaiana, Alessio Lipari, Nicolò Luppino, Marcello Maltese, Giuseppe Mazzonello, Giuseppe Messina, Giusy Messina, Teresa Quattrosi, Tommaso Telami, Giovanna Tranchida e Francesca Trapani.

Marcello Maltese, 48 anni, laurea in architettura conseguita nel 1995 con il massimo dei voti e la lode (tesi sulla riorganizzazione dell’area ferroviaria della città di Trapani) presso la facoltà di Architettura dell’Università di Palermo; dottorato di ricerca in «Rilievo e rappresentazione dell’architettura e dell’ambiente”; è libero professionista dal 1996 ed è consigliere dell’ordine degli architetti dal 2005 di cui è stato anche tesoriere. È autore di numerose pubblicazioni. Nel giugno del 2017 è stato candidato sindaco per Trapani per il Movimento 5 Stelle

Ignazio Billera, 61 anni Capitano di Lungo Corso, oggi Consulente Informatico, vanta esperienze professionali nella marina militare dal 1977 al 1979 e poi fino al 1989 nella marina mercantile; dal 1991 al 1999 nella STET Società di telecomunicazioni. Si occupa di telecomunicazioni e web, grafic design e social media con una predilezione delle applicazioni per il settore turistico e ricettivo. Ha ideato, organizzato e realizzato nove edizioni del Festival degli Aquiloni di San Vito Lo Capo. Non ha mai fatto parte di partiti politici ma è stato candidato nel 2008 alle elezioni regionali nella lista Amici di Beppe Grillo.

Giovanni Catania, 53 anni, funzionario della Regione Siciliana, è laureato in economia e commercio, una specializzazione sulla Fruizione dei Beni culturali e ambientali e due Master: uno in Pubbliche Relazioni Europee ed uno di II Livello in Gestione del Ciclo di Governo della Pubblica Amminstrazione ed Empowerment. È stato Dirigente esterno, a contratto a tempo determinato, presso la Provincia regionale di Trapani dove ha curato nel tempo la programmazione, e spesso anche la progettazione e gestione di circa 250 progetti su Infrastrutture, Turismo Culturale e Marketing Territoriale, per un valore di 125 milioni di euro finanziati da Regione, Stato o Unione europea con fondi diretti della Commissione Europea per progetti pilota, Agenda 2000: POR Sicilia, APQ, PIR e PIT, oltre ad INTERREG IIIA Italia-Malta, III B Medocc, INTERACT, Cultura 2000, SAVE II ed altri programmi di cooperazione transnazionale.  È stato indicato come vicesindaco.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi