Al via l’operazione “Mare sicuro” della Capitaneria di porto

Mare sicuro 2016Ha preso il via anche a Trapani l’operazione “mare sicuro” che coinvolge il personale delle capitanerie di porto – guardia costiera nel delicato compito di supervisore delle attività balneari dei fruitori del mare.

L’operazione, annualmente coordinata e supervisionata a livello nazionale dal comando generale del corpo delle capitanerie di porto, è gestita a livello regionale dalle direzioni marittime (nello specifico quella di Palermo) ed in ambito locale dagli uffici periferici della capitaneria di porto.

L’attività, programmata nel periodo 16 giugno – 16 settembre consentirà di monitorare costantemente l’intero territorio di giurisdizione del circondario marittimo di Trapani, attraverso l’azione congiunta di pattuglie dinamicamente coordinate via terra e via mare, che porranno particolare attenzione nel prevenire, e quando necessario reprimere, tutti quei comportamenti anche solo potenzialmente in grado di pregiudicare la tutela della vita umana in mare.

In particolare, si vigilerà sul rispetto da parte delle unità navali delle zone di mare riservate in via esclusiva alla balneazione. Saranno effettuati, infatti, particolari controlli/verifiche affinché l’utilizzo delle moto d’acqua, delle altre unità da diporto, dei kite-surf e delle ulteriori tipologie di tavole a vela, non arrechino pericolo e disturbo ai bagnanti.

Inoltre, verranno svolti controlli riguardanti i servizi di salvataggio, i corridoi di lancio, le boe delimitanti le acque riservate alla balneazione e quelle segnalanti il limite delle acque sicure.

Si vigilerà poi sul posizionamento, a cura delle amministrazioni comunali interessate, di cartelli monitori sulle spiagge libere, in particolare quelle altamente frequentate, indicanti eventuali limitazioni alla balneazione sicura.

Anche per questa stagione, in considerazione del solco tracciato dalla proficua esperienza maturata negli scorsi anni, si ripropone l’attività di ispezione nei porti ed in mare, alle unità da diporto, anche quelle adibite a locazione e noleggio, per il rilascio del bollino blu.

Non ultimo, il principale compito del corpo: l’attività di ricerca e soccorso in mare. A tal proposito, si ricorda che è sempre attivo il numero blu di emergenza 1530, per segnalare ogni situazione di pericolo in mare.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi