Ex province, stamattina l’incontro targato M5S con i Sottosegretari Santangelo e Villarosa Santangelo: “Dobbiamo evitare il dissesto di questi Enti e garantire i servizi primari ai cittadini”

province_santangelo2Si è tenuto questa mattina un incontro presso gli uffici del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Vincenzo Maurizio Santangelo, per discutere delle problematiche che affliggono le ex province a seguito della riforma Delrio, e delle soluzioni da mettere in campo con urgenza. Una vera e propria task force che agirà per affrontare i nodi più spinosi. Alla riunione di oggi erano presenti anche il sottosegretario all’Economia Alessio Villarosa, i deputati alla Camera Paolo Ficara e Michele Sodano, la senatrice Tiziana Drago e il deputato segretario all’Ars Stefano Zito.

“Uno stato disastroso quello in cui versano le ex province, – afferma il sottosegretario Santangelo – Enti al collasso che non riescono più a garantire nemmeno lo stipendio per i dipendenti né i servizi essenziali cui sarebbero preposte, dalla manutenzione ordinaria e straordinarie delle tante strade provinciali, alla gestione dei beni patrimoniali, al trasporto per i disabili”. “Bisogna evitare in tutti i modi il dissesto finanziario di altre ex province – continua il Sottosegretario 5Stelle – a rischio, quest’anno, solo in Sicilia, ci sono quelle di Enna, Ragusa e Catania, e garantire i servizi primari ai cittadini”. “Adesso è necessario tamponare i danni, – concludono i portavoce del Movimento 5 Stelle all’unisono – arrestando i prelievi forzati che stanno rendendo impossibile qualunque attività, anche ordinaria; e soprattutto, avviando l’iter così che le ex province trovino una rifunzionalizzazione”.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi