Operazione “per restituire bellezza a Trapani, togli intanto la Monnezza”

MUNICIPIO TRAPANIDopo avere avviato l’operazione “via la monnezza / operazione 1” che in 50gg ha portato alla rimozione di centinaia di discariche di rifiuti, attivato controlli sulle azioni incivili e avviato il percorso per la raccolta differenziata spinta e porta a porta, con decorrenza 1-1-2019, abbiamo messo mano alla fase 2.
Continueranno per almeno altri 50gg, azioni di diserbo ovunque, dalle strade alle scuole, in centro e nelle frazioni, compresa la bonifica totale del cimitero e prossimamente con la restituzione delle ville abbandonate nel quartiere di S Alberto, oltre che di Villa Rosina e Fontanelle.
Al pari continua l’azione di messa in sicurezza delle eritrine e inizia la fase di potatura alberi.
Adesso, e NON ci stava proprio nel conto (perché non si vedeva!!!) ma fa più “puzza” di altro!!! almeno in termini di irresponsabilità politico e amministrativa degli scorsi anni , oltre che foriera di danni e disagi, tanto ai cittadini che alle attività economiche, via all’operazione: TOGLIAMO LA MONNEZZA
LE FOGNE del comune di Trapani e in diverse zone della città , come abbiamo detto e ripetuto in queste settimane , al netto di qualche dimenticato tombino da pulire in superficie, sono piene e sature anche al 90% della capacità di smaltimento e in diverse zone (da Cappuccinelli al centro storico) di detriti, accumulatesi negli anni o ammalorate da ostruzioni delinquenziali, oltre che da cedimenti strutturali. Ad ogni scroscio più consistente di pioggia (alias bombe) il sistema fognario va in tilt perché tanto la limitata capacità residua quanto l’ostruzione alla rete principale non consente di ricevere e smaltire oltremodo velocemente. In queste settimane, al netto degli interventi possibili e tempestivi, e in più punti della città, abbiamo scoperto sulla nostra pelle e su quella dei cittadini disagiati anche il doloso e colposo silenzio di classe impiegatizia strafottente e noncurante. Di sicuro inaffidabile per il futuro.
Stasera alle 20’30 il 4° tavolo di protezione civile ove, senza se e senza ma, con determinazione adotteremo altre azioni emergenziali. Confidiamo sulla collaborazione dei cittadini che prontamente continuano a segnalare disfunzioni e anomalie nonchè sulla platea dei volontari di PC, oltre al personale ecologico della Trapani Servizi, Atm e di protezione civile, nonché del Corpo della Polizia Municipale.
Un particolare ringraziamento va ai Vigili del Fuoco.
Cambia-Menti per Trapani che vogliamo va avanti e nonostante qualcuno all’interno e il “cortigghio” su FB dei soliti noti, non si ferma.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi