IL COMITATO DI CONTRADA BOCCARENA A DIFESA DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI MAZARA

Ha fatto scalpore fra i fedeli e gli appassionati di arte e cultura la decisione di voler chiudere, anche se temporaneamente, la Chiesa di San Francesco d’Assisi a Mazara del Vallo. Una decisione che ha lasciato strascichi di malcontento fra i tanti fedeli che settimanalmente frequentano il luogo di culto che vedrebbero così allontanare dalla loro parrocchia don Nicola Misuraca, da diversi anni parroco e gestore principale di una Chiesa che di suo avrebbe bisogno di interventi per la sua manutenzione.
In difesa della Chiesa di San Francesco e i suoi parrocchiani e di Don Misuraca in particolare, si schiera anche il comitato di Contrada Boccarena per mezzo del suo principale rappresentante Antonino Burgio. Il presidente del Comitato di quartiere apertamente dichiara: “Conosco molto bene Don Nicola Misuraca e posso benissimo dire che è un prete che si è sempre adoperato per la comunità. Chi di competenza ha deciso di chiudere la Chiesa di San Francesco penso che debba solo vergognarsi. Spero che possano tornare sui loro passi e far tornare a fruire i suoi parrocchiani di una Chiesa fantastica. San Francesco è una parrocchia che frequento e che mi sta a cuore e, per questo, spero tanto possa rimanere don Nicola come gestore, il quale, qualora avessimo avuto una Chiesa o semplice cappella qui nella Contrada Boccarena, eravamo ben felici di accogliere”.

Tommaso Ardagna

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi