SECKAN-BERNARDO E IL DATTILO RITROVA SUCCESSO E 4° POSTO

DATTILO-PRO FAVARA 2-1

Dopo aver conquistato 2 punti nelle ultime tre gare di campionato, il Dattilo Noir contro il Pro Favara deve assolutamente ritrovare il successo per approfittare del mezzo passo falso della Parmonval e ritornare al quarto posto in classifica. I gialloverdi devono fare a meno degli squalificati Fina e Vella e si propongono in avanti con Matera, Seckan e Bernardo. Gli agrigentini di mister Balsamo invece arrivano da sei risultati utili consecutivi.

Pronti via e al 3’ arriva la prima grande chance per i padroni di casa: cross di Di Pasquale dalla sinistra e tocco sotto misura di Seckan che però non inquadra lo specchio della porta.

Al 5’ punizione dalla trequarti per il Pro Favara: sul pallone di Priolo, Sanè non riesce ad intervenire e la sfera termina sul fondo.

Al 10’ gol annullato al Dattilo Noir per un presunto fallo di Seckan su un difensore ospite prima che Sammartano depositasse la sfera in rete da un metro.

Due minuti più tardi ci prova ancora Sammartano, il suo destro però si spegne sul fondo. Al 19’ gialloverdi ancora insidiosi: un lungo batti e ribatti che porta alle conclusioni di Sammartano prima e Bono poi. Al 24’ errore in disimpegno di Sammartano che può costare caro ai gialloverdi: la palla giunge infatti a Contino che però viene anticipato da un ottimo Grimaudo.

Al 25’ si sblocca il risultato: lancio di Bono per Seckan che, al limite dell’area, si libera di un difensore e trafigge imparabilmente Chimenti con un destro secco e potente siglando così la sua nona rete in campionato.

La gioia dattilese dura però poco: 5’ più tardi il Pro Favara pareggia i conti. Palla vagante dentro l’area di casa, Contino tocca per Iannello che deposita la sfera in rete non lasciando scampo ad un incolpevole Grimaudo. L’ultimo sussulto del primo tempo è un tiro cross di Lala che viene deviato da un difensore ospite in corner. La prima frazione di gara si chiude così sull’1-1.

La ripresa si apre con una chance per il favarese Spina che però viene segnalato in fuorigioco.

Al 20’ i padroni di casa si riportano nuovamente in vantaggio: grande azione sulla sinistra di Seckan che si invola sulla fascia e mette in mezzo un pallone che Bernardo deve solo spingere in rete. 2-1 Dattilo Noir e secondo gol in campionato per Vittorio Bernardo, il primo del 2019 per lui.

Il Pro Favara prova subito a reagire: al 22’ cross di Ferraro per Sammartino che, dentro l’area piccola, non inquadra incredibilmente la porta sparando alto.

Gli ospiti attaccano ma si scoprono dietro: al 42’ il Dattilo ha la chance per chiudere il match ma il neo entrato Candela su assist di Seckan non centra lo specchio della porta con un destro potente.

Un minuto più tardi i due gialloverdi si rendono protagonisti di un’altra chance che però la retroguardia agrigentina riesce a sventare.

Al 47’ brividi per il Dattilo Noir: punizione per gli ospiti, la palla arriva a Piraneo che tira a botta sicura ma trova la pronta opposizione di Grimaudo che devia in corner, salvando il risultato. Sul corner si fionda in avanti anche il portiere ospite Chimenti, ma il Dattilo, che sventa il pericolo, non riesce ad approfittare della porta vuota. Nel finale piccolo brivido per Grimaudo, ma i padroni di casa tengono botta e portano a casa l’intera posta in palio. Il Dattilo Noir approfitta così del pareggio interno della Parmonval col Castellammare di ieri e ritrova successo e quarto posto in classifica che, al momento, significherebbe playoff. Nel prossimo turno i ragazzi di mister Melillo saranno di scena nuovamente al “Mancuso” ma contro il Mussomeli.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi