Trapani, arrestato tunisino, per il reato per resistenza, minacce e oltraggio

Nella tarda serata di ieri, 21 febbraio, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani, diretti dal Mar.Magg. Andrea CASTALDI, traevano in arresto, nella flagranza di reato per resistenza, minacce e oltraggio, ZRELLI Ameur, cittadino tunisino, cl.85, senza fissa dimora, disoccupato, gravato da precedenti di polizia.

Ai miliari della Radiomobile, durante lo svolgimento del servizio, veniva segnalata dalla locale Centrale Operativa, una lite in strada tra un uomo e una donna. Giunti immediatamente sul posto, i Militari verificavano la presenza di un uomo ed una donna intenti a discutere animatamente ed avevano modi di udire chiaramente l’uomo proferire epiteti offensivi nei confronti della donna. Gli inviti da parte degli operatori a desistere da questa sua condotta non sortivano alcun effetto, anzi, il ZRELLI perdeva completamente il controllo ed iniziava ad inveire nei confronti dei Militari intervenuti, proferendo ad alta voce minacce, epiteti offensivi e strattonando i Militari alla presenza di numerose persone che si erano affacciate alle finestre per vedere cosa stesse accadendo. A seguito delle aggressioni subite durante i numerosi tentativi di riportare lo ZRELLI alla calma, i militari riportavano lesioni alle mani. Il soggetto veniva, quindi, accompagnato presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Trapani dove, dopo le formalità di rito veniva dichiarato in stato di arresto per i reati di resistenza, oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale. Il rito direttissimo è previsto per la giornata di oggi.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi