Donato alla Lilt Trapani parte del ricavato dello spettacolo “Nati di Marzo”

Musica, sketch e risate con l’obiettivo di sostenere l’attività della Lilt (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) sul territorio trapanese e sottolineare l’importanza della prevenzione. Con questo messaggio è andato in scena il 2 e 3 Marzo, al teatro Don Bosco di Trapani, lo spettacolo “Nati di Marzo”, scritto e diretto da Alberto Catalanotti e Pietro Bruno e prodotto dall’Ass. Culturale “Kyo Communications” di Fernando Daidone.

Due serate che hanno avuto come tema dominante il mese di marzo e in cui sono stati proposti brani di autori ed interpreti della musica italiana ed internazionale nati a marzo. La serata, condotta da Claudia Parrinello, ha visto alternarsi sul palco canzoni e sketchs comici, che hanno visto protagonisti Alberto Catalanotti; Pietro Bruno; Nicoletta Giurlanda e Tiziana Cara. A supporto dello spettacolo una band, diretta dal maestro Aldo Bertolini che ha suonato anche Tromba e filicorno, composta da Carlo Sammartano alla chitarra acustica, Gianfranco Parrinello alle tastiere, Salvatore De Vita alla batteria; Fernando Daidone al basso elettrico; Francesco Di Giovanni alla chitarra elettrica, Salvatore Messina e Debora Cascio alla direzione di palco.Nati di Marzo

Come più volte sottolineato nel corso delle due serate, parte del ricavato dello spettacolo è stato devoluto alla Lilt di Trapani. Ieri pomeriggio, infatti, alcuni artisti e il produttore dello spettacolo, Fernando Daidone, presidente della Kyo Communications, hanno incontrato la dott.ssa Elisa Butera, e alcuni volontari della Lilt per la consegna di un assegno in favore dell’associazione che, a sua volta, ha donato alla produzione una targa di ringraziamento.

“Siamo grati – afferma la dott.ssa Butera, presidente della Lilt Sez. di Trapani – per questo bellissimo gesto da parte degli autori e del produttore dello spettacolo nei confronti della Lilt e soprattutto per averci permesso di portare il messaggio di Prevenzione, soprattutto in questo mese di marzo in cui ricade proprio la settimana della prevenzione. Ci auguriamo presto di avere una nuova sede per poter diventare sempre più riferimento per tutti coloro che ne hanno bisogno. Prevenire è vivere e diffondere la cultura della prevenzione soprattutto fra i giovani è molto importante”.

In foto: Giuseppe Melendez, Nicoletta Giurlanda, Nuccia Concialdi, Elisa Butera, Fernando Daidone e Alberto Catalanotti

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi