Paceco, la Regione approva il finanziamento dei cantieri di lavoro

I cantieri di lavoro predisposti dall’Amministrazione comunale di Paceco, sono stati approvati e saranno finanziati dall’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro: con un importo complessivo di 176 mila euro, sarà sistemata la pavimentazione della villa comunale e un’area verde all’incrocio tra la via Luigi Natoli e la via Maria Giacoma Scaduto, attraverso il temporaneo impiego di una ventina di lavoratori disoccupati.

In particolare, il Dipartimento regionale Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento dei servizi e delle Attività formative, ha comunicato al Sindaco, Giuseppe Scarcella, “che le istruttorie dei cantieri di lavoro sono state esitate positivamente e i progetti sono stati ammessi a finanziamento” per i seguenti importi: 63.899,54 euro per i “lavori di sistemazione dell’area verde adiacente la via Luigi Natoli” e 112.122,54 euro per la “sistemazione della pavimentazione della villa comunale”.

I due progetti, elaborati dall’Ufficio tecnico comunale e approvati dalla Giunta Scarcella che ha anche individuato le opere da realizzare, erano stati trasmessi all’Assessorato regionale lo scorso 21 gennaio.

“Adesso bisogna adempiere ad alcuni atti per completare l’iter amministrativo – spiega il Sindaco – e poi dovremo aspettare l’effettiva erogazione dei fondi stanziati, per poter avviare finalmente i cantieri di lavoro; così sarà migliorata la fruizione della villa comunale e dell’area tra le vie Natoli e Scaduto, e al tempo stesso ci sarà lavoro per almeno venti disoccupati”.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi