Rinviati i fam trip organizzati dal Distretto Turistico Sicilia Occidentale, in seguito al rinvio del TBEX Europe 2020 di Catania, a causa delle misure di prevenzione imposte per contrastare il contagio e la diffusione del Coronavirus

Rosalia D’Alì: « Siamo fiduciosi che, terminata questa fase emergenziale, tanto l’evento di Catania quanto i fam trip nel nostro territorio possano comunque realizzarsi»

Rinviato il TBEX Europe 2020 di Catania e di conseguenza i Fam trip, organizzati dal Distretto Turistico Sicilia Occidentale, sul nostro territorio. È di ieri l’altro l’ufficializzazione del rinvio del grande evento di Catania, che avrebbe visto la presenza di 117 travel blogger ed influencer internazionali arrivare in Sicilia occidentale dal 14 al 17 marzo. Durante l’ultima edizione della fiera WTM tenutasi a Londra nello scorso mese di novembre, il Distretto Turistico ha avviato una proficua interlocuzione con gli organizzatori del TBEX, riuscendo a portare in Sicilia occidentale, attraverso i fam trip, un nutritissimo numero di giornalisti dell’on-line travel, creatori di contenuti web, agenti di viaggi, tour operator ed esponenti dell’industria del turismo. Pertanto, in seguito all’adozione delle misure di prevenzione imposte per contrastare il contagio e la diffusione del Coronavirus, il TBEX di Catania e conseguentemente i Fam trip in Sicilia occidentale, sono rinviati e si terranno in date che dovranno essere individuate.

Il TBEX, nato nel 2009 e per la prima volta organizzato in Italia, a Catania dal 10 al 13 marzo, è il più grande evento per conferenze e networking rivolto a blogger di viaggio, giornalisti di viaggio online, creatori di contenuti di nuovi media, marchi di viaggio e professionisti del settore. Ogni anno TBEX collabora con fantastiche destinazioni ospitanti in Nord America, Europa e Asia Pacifico per riunire le menti più creative del settore dei viaggi per apprendere, fare rete e fare affari.

I travel blogger, subito dopo la conclusione dell’evento di Catania, sarebbero dovuti giungere in Sicilia Occidentale per prendere parte ai 6 fam trip (viaggi di familiarizzazione). Un’occasione unica per mettere in vetrina il nostro territorio e far conoscere la nostra destinazione turistica ad una platea costituita da svariati milioni di potenziali visitatori in giro per il mondo, senza investimenti economici.

Il Distretto Turistico ha lavorato per settimane all’organizzazione dei fam trip, ideati e strutturati in maniera da far visitare buona parte del territorio della Sicilia occidentale, per far vivere agli ospiti internazionali un ventaglio di esperienze che la destinazione turistica è in grado di offrire, e che i partecipanti avrebbero raccontato attraverso i loro blog (11,2 milioni di visite mensili) e gli altri loro canali di comunicazione social (4,2 milioni di follower sui social ed oltre 64 milioni di visualizzazioni su YouTube), con dei numeri da capogiro che si prevedeva di realizzare.

Le esperienze, comuni al territorio, individuate per i 6 fam trip proposti dal Distretto Turistico sono:

–  I borghi e le strade del vino;

–  Sale, pesce e corallo: i tesori del mare;

–  La terra dei Florio;

–  Un territorio tante culture;

–  Antichi sapori e mestieri;

–  Kite surf e parchi naturali.

La scelta di organizzare i fam trip in Sicilia occidentale si è rivelata vincente, dal momento che sin dalla loro presentazione sono state oltre 400 le richieste di adesione, al punto che il Distretto si è trovato nell’invidiabile posizione di poter scegliere di ammettere soltanto gli influencer con il maggior seguito e maggiormente influenti nei paesi target.

Il Presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale, Rosalia D’Alì, afferma: «Evidentemente si tratta di qualcosa che trascende il nostro controllo e che dunque non possiamo far altro che accettare con il senso di responsabilità che le circostanze impongono. Tuttavia siamo fiduciosi che, terminata questa fase emergenziale, tanto l’evento di Catania quanto i fam trip nel nostro territorio possano comunque realizzarsi.  In ogni caso, sento il dovere di sottolineare il grande lavoro fin qui svolto dalle diverse componenti del nostro Distretto in vista di un obiettivo comune e a vantaggio dell’intero territorio. In queste settimane di grande fervore e di intenso confronto, ciascuno nel suo ruolo ha dato prova di grande abnegazione e sono certa che l’impegno profuso, se non nell’immediato, prima o poi produrrà gli effetti auspicati».

In merito alle altre importanti fiere internazionali del turismo: l’ITB di Berlino è stata annullata e per quanto riguarda il MITT di Mosca la Regione Siciliana ha deciso di non partecipare. Si attendono notizie relative alla fiera del Cicloturismo in programma il 28 e 29 marzo a Milano.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi