San Vito Lo Capo,  seminari gratuiti on line su sicurezza nel lavoro e comunicazione al tempo del Covid-19 nel settore turistico

Promosso dall’amministrazione comunale di San Vito Lo Capo, prende il via oggi il primo di una serie di seminari gratuiti a distanza rivolti ad imprenditori economici e lavoratori del settore turistico,  tenuti da  esperti in materia di  sicurezza sul  lavoro e di  comunicazione.
Il primo incontro dal titolo “Covid e sicurezza negli ambienti di lavoro” si tiene oggi alle ore 15:30. Il secondo “Covid e Sicurezza nelle strutture ricettive” si terrà il 2 maggio. Il terzo “Covid e sicurezza- Esercizi pubblici e somministrazione” è in programma il 5 maggio. I primi tre incontri saranno tenuti dal  dottor Alberto Bruno, esperto di sicurezza nei luoghi di lavoro. Il quarto seminario si terrà il 7 maggio sul tema “Turismo: strategie di comunicazione post covid -19”,  a cura del dottor Marcello Orlando, CEO dell’agenzia di comunicazione Feedback. Tutti gli webinar prenderanno il via alle ore 15:30. Presto verrà reso noto il calendario completo.  Per partecipare, basta seguire la diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di San Vito Lo Capo o collegarsi al link della piattaforma ZOOM che verrà fornito prima della diretta.

“Accanto alla gestione costante dell’emergenza sotto il profilo sanitario e sociale che ha assorbito gli sforzi dell’ amministrazione comunale nelle ultime settimane- dichiara il sindaco Giuseppe Peraino– ,  crediamo sia fondamentale volgere lo sguardo al futuro e lavorare insieme ad un progetto operativo che consenta di farci trovare all’altezza degli imminenti  cambiamenti radicali che caratterizzeranno tutte le realtà imprenditoriali, commerciali e associative di questo territorio. E’ nostro dovere – aggiunge il sindaco– individuare, seguendo i protocolli indicati dall’OMS e dall’ISS insieme al buon senso, nuovi standard di servizio che consentano ai turisti di trascorrere una vacanza a San Vito Lo capo, Macari e Castelluzzo degna di questo nome”.

San Vito LO Capo, dunque, si prepara ad una nuova concezione dell’ospitalità, improntata su una serie di “buone pratiche” in grado di anticipare, armonizzare e consolidare le eventuali direttive nazionali sulla fase 2.
“Il mercato farà selezione- prosegue l’assessore al Turismo Nino Ciulla-, la domanda turistica cambierà. Probabilmente sarà orientata inizialmente verso un turismo di prossimità. Il “nuovo” viaggiatore avrà nuove esigenze e valuterà le offerte sulla base di nuovi criteri: qualità e sostenibilità ambientale, affidabilità delle strutture in termini di salubrità, sicurezza sanitaria, dimensioni degli spazi e servizi. Intendiamo farlo rendendo disponibili a tutti professionalità e competenze che possano supportarci nelle scelte che dovremo affrontare nel prossimo futuro, che in una realtà come la nostra è già domani. Lavoreremo insieme, per quanto di competenza di ciascuno- conclude Ciulla-, ad una destinazione turistica che offra ai nostri visitatori la netta percezione di un territorio che sia una sfera magica dove riprendere confidenza con se stessi e con la natura fuori dalla “prigione” di questi giorni”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi