SVENTATI DUE FURTI DAI CARABINIERI. PRESI GLI AUTORI: TRADITI DAI GUSCI DI PISTACCHI NELLE TASCHE

Nella serata 09 giugno 2020, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, tramite gli equipaggi della locale Stazione Carabinieri e della Sezione Radiomobile, dirette rispettivamente dal Luogotenente Maurizio Di Gifico e dal Maresciallo Maggiore Vincenzo Fontana, hanno tratto in arresto due cittadini tunisini, il 39enne Ben Youssef Nizar e il 28enne Achour Marwen, per le ipotesi di reato di tentato furto aggravato in appartamento.

Nello specifico, i militari dei citati reparti, hanno eseguito un intervento a seguito della segnalazione di un tentato furto in corso, pervenuta tramite la locale Centrale Operativa.

Gli equipaggi della Sezione Radiomobile di Mazara del Vallo, in perfetta sinergia con i colleghi della locale Stazione, hanno velocemente raggiunto il luogo del reato notando immediatamente l’anomala presenza di due cittadini extracomunitari sul tetto di un’abitazione.

Gli immediati accertamenti svolti, insieme ad un attento sopralluogo ed alla escussione di numerosi testimoni, oltre alla tempestiva perquisizione sui due soggetti, hanno permesso di comprendere come i tunisini, previa effrazione della porta di ingresso con dei grimaldelli, si fossero introdotti in una abitazione disabitata. Successivamente, nel tentativo di introdursi in un secondo appartamento, situato nelle vicinanze del primo, sono stati distolti dal loro intento delittuoso dalle grida di un vicino che, accortosi dei ladri,  aveva immediatamente chiamato i Carabinieri.

Nel corso delle perquisizioni personali, i militari operanti hanno, inoltre, rinvenuto nelle tasche dei pantaloni dei due tunisini dei gusci di pistacchio, già presenti sulla scena del crimine e scoperti dai militari durante il sopralluogo nell’abitazione in cui gli stessi si erano precedentemente introdotti.

Alla luce degli elementi raccolti, al termine delle formalità di rito, i due cittadini tunisini sono stati dichiarati in arresto. Nella giornata del 10 giugno, il Tribunale di Marsala ha convalidato l’operato dei Carabinieri e disposto per entrambi la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Mazara del Vallo.

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo rivolgono il loro più sentito ringraziamento per il contributo fornito dalla cittadinanza, e invitano a continuare nel rapporto di reciproca e imprescindibile collaborazione segnalando episodi analoghi al numero unico di emergenza 112.

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi