Egon Villanti e Benedetto Buttafuoco hanno salvato con un gommone due giovani che stavano annegando in contrada Canalotto

Hanno salvato due giovani che stavano annegando: l’amministrazione li ringrazia con una targa “per il coraggio e la prontezza dimostrata”.

Hanno salvato due giovani che stavano annegando e l’amministrazione li ringrazia: il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore all’Ambiente Vincenzo Abate hanno consegnato una targa di riconoscimento ad Egon Villanti e Benedetto Buttafuoco “per il coraggio e la prontezza dimostrata nel salvataggio di due vite umane”.

A bordo di un gommone del club Nautico Castellammare, partito dal porto di Castellammare, il sommozzatore Egon Villanti e Benedetto Buttafuoco, ex dipendente della guardia Costiera, il 16 giugno hanno salvato due giovani di 24 e 25 anni che stavano annegando nello specchio di mare antistante contrada Canalotto ad Alcamo marina.

I due giovani palermitani rischiavano di annegare a causa del maestrale che non gli permetteva di tornare a riva. Poiché la motovedetta della capitaneria di porto non poteva intervenire sul basso fondaledove i due giovani si trovavano in difficoltà, il club Nautico Castellammare ha subito messo a disposizione un gommone per l’intervento di salvataggio coordinato da Maurizio Scozzari, comandante dell’ufficio marittimo di Castellammare.

Il gommone guidato da Benedetto Buttafuoco è arrivato a tutta velocità nel tratto di mare dove due giovani palermitani non riuscivano più ad avere ragione delle acque che continuavano a spingerli lontano dalla riva. Stremati, non avevano più neanche la forza di aggrapparsi al salvagente lanciato dai due coraggiosi soccorritori: Egon Villanti si è quindi tuffato in mare ed ha salvato i due giovani palermitani portandoli sul gommone. L’amministrazione comunale di Castellammare ha voluto riconoscere il gesto di coraggio di Villanti e Buttafuoco, consegnando loro una targa di ringraziamento.

Nella foto in allegato da sinistra: Benedetto Buttafuoco, il sindaco Nicolò Rizzo, Egon Villanti, l’assessore Vincenzo Abate

Share This:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi