Il rally del Tirreno e il Campionato Italiano karting a Triscina modelli organizzativi per la sicurezza. Soddisfazione di Armando Battaglia delegato Regionale Aci Sport e referente per il kart

E’ stato un fine settimana estremamente positivo quello appena trascorso sia dal punto di vista organizzativo per le gare disputate sul territorio sia  per i risultati ottenuti dai piloti siciliani in casa e oltre stretto.

La contemporaneità del Rally del Tirreno e della prova  Tricolore karting a Triscina ha messo in luce l’immensa volontà e  le grandi  capacità di chi è stato chiamato a raddoppiare gli sforzi. Se da un lato è stato necessario il massimo rispetto  delle regole imposte dal protocollo Aci Sport per le gare su  strada altrettanto lo è stato all’interno del kartodromo dove molti dei driver impegnati sono giovanissimi. Entrambi gli staff organizzatori, Karting Sicilia e  Top Competition si sono rivelati all’altezza della situazione.Podio profeta

Esprimo la soddisfazione dell’intera delegazione – ha dichiarato Armando Battaglia – per quanto fatto sui campi di gara prima, in fase di adeguamento, e nel corso degli eventi. L’immagine che è trapelata dalla vasta copertura mediatica di questi importanti eventi è di una Sicilia che sta alle regole, dove dal primo all’ultimo i protagonisti hanno fatto il loro dovere, in modo da garantire a se stessi e agli altri la massima sicurezza. A tutti loro va piena approvazione. Contiamo di poter mantenere questi standard anche per i prossimi impegni, il primo dei quali, lo slalom di Altofonte -Rebuttone è in programma il 22 agosto in provincia di Palermo.”

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo il bottino dei piloti siciliani è stato ancora una volta ricco. L’equipaggio palermitano Profeta – Raccuia ha dominato il rally del Tirreno ed è pronto alle prossime sfide del CIR.

Nel Campionato Italiano Karting straordinaria la vittoria della Kz 2 in gara 1 del messinese Angelo Lombardo e altrettanto esaltante  anche il secondo posto in gara 2 del trapanese Simone Alogna. Tutti meritevoli i giovanissimi che nelle categorie 60 e X-30 si sono confrontati con alcuni dei migliori piloti di oltre stretto nazionali e internazionali.

Alla cronoscalata del Nevegal valida per il CIVM la top ten parla siciliano grazie a Francesco (4° assoluto)  e Vincenzo Conticelli (9°), Franco (5°)e Luca Caruso (6°), quest’ultimo anche vincitore della classe 2000 E2SC. La Sicilia delle 4 ruote si rivela ancora una volta in forma e pronta ad essere traino nel panorama nazionale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi