Covid19: chiude il centro diurno per disabili mentali. Positivo uno degli operatori del servizio civile della Caritas

Il vescovo Pietro Maria Fragnelli ha disposto la chiusura del centro diurno “Casa famiglia Domenico Amoroso” e degli altri servizi operanti presso “l’Arco della Speranza” (ex asilo Caritas) a Trapani dopo che uno dei volontari del Servizio civile impegnati nella struttura è risultato positivo al Covid19. 

Tutte le persone entrate in contatto con il soggetto positivo, così come prevede la normativa, sono in quarantena, monitorate dalle “Unità Speciali di Continuità Assistenziale” (U.S.C.A.) dell’Asp di Trapani per la gestione dell’Emergenza Covid-19.

Il vescovo ha espresso la propria vicinanza agli operatori e ai volontari, alle famiglie delle persone che frequentano la struttura,  invitandole a vivere le difficoltà di questo tempo come occasione per rimotivare la scelta di servizio alla carità e di impegno civile.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi