Troppi cinghiali che scorrazzano in centro ed in periferia. “Fanno danni alle colture ed invado pericolosamente le carreggiate della statale 187”

.“Intervento urgente della prefettura e degli enti forestali”
chiesto dal sindaco Nicolò Rizzo e dall’assessore alla Protezione Civile Leonardo D’Angelo

Troppi cinghiali che scorrazzano per le vie di Castellammare del Golfo soprattutto nelle ore notturne e più volte hanno invaso la carreggiata della trafficata strada statale 187: una vera e propria emergenza per il sindaco Nicolò Rizzo che, con l’assessore alla Protezione Civile Leonardo D’Angelo, ha chiesto l’intervento della prefettura, dell’assessorato regionale Agricoltura e Foreste, dell’Asp veterinaria e dell’ispettorato forestale di Trapani.

«I cinghiali provengono da monte Inici, il massiccio che sovrasta la cittàscrivono il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore D’angelo alla prefettura ed agli enti forestali- e la frequenza delle incursioni di questi animali selvatici in città è in preoccupante aumento. Il loro raggio di azione arriva addirittura al centro storico. Quotidianamente arrivano segnalazioni e video che evidenziano la presenza dei cinghiali per le strade della città che sta diventando davvero preoccupante. Occorre un intervento immediato con gli strumenti ritenuti più opportuni. Riteniamo che con il giusto monitoraggio i problemi possano diventare addirittura risorse come nel caso degli ungulati».

A seguito delle segnalazioni l’amministrazione comunale ha accertato che diverse aree agricole adiacenti il centro «sono in preda delle scorrerie dei cinghiali con danni alle colture ed alla fauna domestica e cheproseguono nella richiesta agli Enti il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore Leonardo D’angelolungo la statale 187, altamente trafficata, in più occasioni i cinghiali hanno invaso la carreggiata con estremo pericolo per l’incolumità pubblica. Per questo abbiamo chiesto un celere intervento degli enti di competenza così da risolvere al più presto il problema sul quale il Comune non ha possibilità di azione. Occorre evitare danni a persone e cose per questo auspichiamo una celere risoluzione di quella che è diventata una vera e propria emergenza».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookie. E' importante che tu lo sappia. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi