CICLO DI INCONTRI ALLA BIBLIOTECA FARDELLIANA

“Da Trapani per i Diritti, Conoscere la Dichiarazione Universale dei Diritti dell´Uomo” è il titolo di un ciclo di incontri, che, a partire dal prossimo 7 febbraio, si svolgeranno presso la Biblioteca Fardelliana di Trapani.
Gli incontri sono coordinati dallo studente universitario Giuseppe Cavarretta di “Sivisomnia” e dal blogger Natale Salvo di “A Misura d´Uomo”.
L’iniziativa fruirà del riconoscimento di Amnesty International Sicilia che parteciperà, ad ogni incontro, con un proprio qualificato relatore, in particolare, al secondo incontro, con la responsabile di Amnesty Sicilia Liliana Maniscalco.
Sono previsti quattro incontri-dibattito, tutti con inizio alle ore 17: il primo sabato 7 febbraio prossimo [dal titolo: “Liberi ed eguali? Pace, immigrazione e (dis)integrazione”], il secondo sabato 28 febbraio [dal titolo: “A Misura d’Uomo Ripensare istruzione, lavoro e assistenza”], quindi un terzo sabato 28 marzo [dal titolo: “Colpevoli fino a prova contraria, L’ingiusta giustizia nell’era dei diritti universali”], ed infine, il quarto ed ultimo incontro sabato 18 aprile [dal titolo: Cogito … Ergo? Non c’è libertà di pensiero senza libertà d’espressione”].
Fra i numerosi relatori ed ospiti, don Rino Rosati parroco di Sant’Alberto, il prof. Salvatore Bongiorno, il rifugiato politico Djika Kossi, il giornalista Ninni Ravazza, Giuseppe Romano, comandante della Polizia Penitenziaria di Trapani, Mourad Aissa, presidente della Consulta comunale degli immigrati di Trapani, Cristoforo Maggio, della Lega Tutela Diritti Umani di Marsala, Cesare Grignano, del coordinamento provinciale studentesco, e Valerio Colombo, segretario nazionale del Partito Umanista che, fra l’altro, presenterà il libro “Oltre il capitalismo: Economia Mista” di Guillermo Alejandro Sullings.
«Nel leggere dichiarazioni politiche o anche semplici commenti sui social network, comprendiamo come esista una profonda ignoranza sul testo della “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo”, della “Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali”, trattato internazionale firmato nel 1950 anche dall’Italia, che impegna il nostro Paese ed i nostri concittadini a rispettarlo. Col Ciclo di Conferenze-Dibattito, ci ripromettiamo di dare un contributo a sanare questo vuoto di conoscenza», spiega Natale Salvo, a presentazione dell´iniziativa.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *