Derby di calcio femminile al Marsala, che realizza sette punti in cinque giorni

Stecca la prima di campionato nel Derby il Paceco 1976 contro il Marsala per 3 a 1, campo al limite della praticabilità e quindi molto pesante, primo tempo nettamente migliore il Paceco che in diverse occasioni mette alle corde il Marsala, al 30 minuto nell´unica occasione per il Marsala la beffa del goal, la Bonafede parte in netto fuorigioco controlla la palla con una mano e nell´azione successiva la Ciancimino di testa insacca l´incolpevole Barbera.
Nella ripresa Marsala ordinata che galvanizzata dal vantaggio controlla bene la partita e al 20 minuto seconda beffa per il Paceco, mischia in area fallo netto sul portiere (la Bonafede entra come un killer addosso a Barbera), l´arbitro a due passi non fischia un sacrosanto fallo e nell´azione successiva raddoppia a porta vuota la Ciancimino. Il portiere Barbera infortunata seriamente (prognosi di gg.15 salvo complicazioni) è costretta ad abbandonare il campo. La partita finisce praticamente li, il Paceco cerca di reagire ma subisce il terzo goal sempre con la Ciancimino e poi accorcia le distanze per il Paceco Genovese su rigore.
IL D.S. PEPPE DE CARO:
Sono amareggiato per come sia andata la partita, le mie ragazze hanno dato il massimo ma giocare in un campo così pesante e in 12 contro 11 diventa veramente difficile, ma poi non capisco una cosa, una partita così importante perchè farla arbitrare ad un arbitro di Marsala? Avevo deciso di smettere ma sentendo le dichiarazione dell´allenatore del Marsala che sicuramente mi vuole bene e l´avrà fatto per stimolarmi a non mollare, alla prima occasione la ringrazierò, comunque a parte gli scherzi questa sconfitta non pregiudica nulla la promozione in serie “B” è alla ns portata.

 

Il Marsala ottiene una vittoria ed un pareggio nella serie D di C5 fuori casa, rispettivamente con CUS Palermo (11 a 2) e Paceco 1976 (4 a 4), e una vittoria interna, al municipale “Nino Lombardo Angotta”, ai danni del Paceco 1976 per 3 reti a 1. Se nel Calcio a 5 ormai la classifica vede saldamente in testa le azzurre del Presidente Vinci, con cinque lunghezze sulle trapanesi, il regionale di Calcio a 11 ha appena aperto i battenti ed ha visto subito un derby “di fuoco” con le due squadre che si sono date sportivamente battaglia in un campo reso pesante dalle abbondanti piogge cadute in questi giorni. Un buon Marsala che alla fine ha vinto meritatamente mettendo in campo tanta testa e tanto cuore, un Marsala ordinato che è entrato in campo concentrato fin dal primo minuto con molta umiltà, sapendo di dover affrontare un degno avversario che non gli ha mai regalato nulla in novanta minuti. A regalare invece i tre punti al Marsala è Laura Ciancimino, autrice di una tripletta, pregevoli le prove di tutte le giocatrici, anche di quelle entrate nel

corso del secondo tempo ma un plauso particolare va a Irene Milazzo e Veronica Bernardini, padrone assolute delle fasce. “Ogni derby ha sempre un sapore speciale, commenta il tecnico azzurro Valeria Anteri, sono gare che da giocatrice ho sempre vissuto con una certa emozione, c’è sempre tanto agonismo e quello che ho imparato è che non si da mai il risultato per scontato, anche se i valori in campo possono sembrare diversi. Da allenatrice devo dire che oggi le ragazze mi hanno fatto rivivere molte di quelle emozioni passate, non posso che essere pienamente soddisfatta.”

Il Marsala adesso è atteso a Catania giovedì 5 febbraio contro l’Acese fuori classifica, invece per il C5 si giocherà a Petrosino presso gli impianti del “Green Cafè” Domenica 8 febbraio alle 16:00 contro il Termini Imerese.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *