Valderice e la tassa di soggiorno

A Valderice si è concluso l’iter per l’introduzione della tassa di soggiorno.
Il Consiglio Comunale, infatti, ha approvato nella seduta del 4 marzo u.s. il regolamento per la relativa disciplina ed applicazione che avverrà a partire dal 1° maggio 2015.
Il Comune di Valderice in tal modo si allinea agli altri comuni della provincia di Trapani e,
comunque, a tutti i comuni a vocazione turistica che utilizzano l’imposta di soggiorno per le specifiche finalità di promozione e valorizzazione del territorio.
In proposito è bene ricordare che il Comune di Valderice ha partecipato ad apposito bando
della Regione Siciliana e che con decreto assessoriale del 2 dicembre 2014, pubblicato sulla GURS del 19.12.2014, è stato riconosciuto comune a vocazione turistica, presupposto necessario per poter applicare l’imposta in argomento che non grava sui cittadini residenti ma sui soggetti che pernotteranno nelle strutture ricettive ricadenti sul territorio e non risultano essere iscritti all’anagrafe del Comune di Valderice.
Diverse sono le categorie esentate dal pagamento della tassa di soggiorno, tra queste se ne ricordano alcune: i minori di anni 14 e gli over 80, i disabili, coloro che assistono i degenti ricoverati, i volontari della Protezione Civile in caso di calamità, le Forze dell’Ordine che soggiornano per esigenze di servizio, ecc.
È prevista anche la riduzione del 50% del tributo per partecipanti a gite scolastiche e componenti di gruppi sportivi.
I proventi della tassa di soggiorno saranno destinati a tutta una serie di interventi in materia di turismo, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali nonché dei servizi pubblici locali correlati, sviluppo di punti di accoglienza dei turisti, promozione di manifestazioni tradizionali ed identitarie del Comune.
Rientra in quest’ambito l’impegno del Comune di Valderice a sostenere l’accordo di co-marketing riguardante l’aeroporto di Birgi, infrastruttura strategica e fondamentale per lo sviluppo del territorio e per le ricadute evidenti anche sotto il profilo occupazionale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *