Processo a Medea: madre omicida o moglie tradita?

Si svolgerà domenica 19 luglio alle ore 18.00 al Teatro Antico di Segesta, con ingresso libero, l’Agòn 2015 dal titolo “Dal dramma classico alla simulazione processuale Processo a Medea: madre omicida o moglie tradita?”.
L´edizione 2015 dell’Agòn prende lo spunto dalla tragedia “Medea” di Seneca, che vede Medea imputata del terribile omicidio dei suoi figli. A Segesta sarà replicato lo spettacolo rappresentato lo scorso 13 giugno al Teatro Greco di Siracusa grazie all’iniziativa dell’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali, dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico e dell’Associazione Amici dell’INDA di Siracusa, che manterranno la paternità della simulazione processuale che sarà realizzata a Segesta.
L’evento ha la finalità di mantenere viva la memoria della strage di Via D’Amelio – in occasione del 23° anniversario – nella quale persero la vita il magistrato Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *