Bufera dopo il passaggio di Alastra al PSI: “Mortificato il voto degli ericini”

nuove adesioni psiIl consigliere comunale di Erice Giuseppe Martines ha commentato il passaggio al PSI del collega Santino Alastra, il quale ha quindi lasciato il movimento “Erice che vogliamo” che sostiene il sindaco, Giacomo Tranchida. Un ritorno, a dire il vero, che risulterebbe controverso e contraddittorio con l’attività svolta fino a quel momento.
“In queste ore mi sono posto delle riflessioni sulle dichiarazioni del Consigliere Alastra – si legge in una nota – che prima di farmi sorridere, credo che infastidisca l’onestà intellettuale di ognuno di noi, lo stesso ha più volte dichiarato: ‘Ho votato tutti gli atti proposti dall’Amministrazione’. E che ci voleva fare un falò? Se le proposte sono buone, se sono rispettose del programma e se principalmente sono rivolte all’interesse della collettività si votano, punto, in caso contrario, si discutono in sede di maggioranza per trovarne le giuste soluzioni. Sì, quella maggioranza votata dai cittadini ericini ha anche quest’onere e non lo può disattendere”.
“In verità – ha aggiunto Martines –, debbo dire che il Consigliere voltagabbana, ha sempre disatteso questi impegni, quasi sempre disertandoli e non riuscendo mai a celare ogni sua forma di ricatto politico, le stesse non mirate all’interesse della collettività.
Martines ha difeso il sindaco dalle accuse di un mancato confronto per il miglioramento dell’azione amministrativa, dichiarando di contro che è stato proprio Alastra a non impegnarsi su proposte alternative o  migliorative in sede di consiglio.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *