Due arresti in flagranza per furti a Mazara Del Vallo e Campobello

 

collageDomenica scorsa, i carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno tratto in arresto due persone in flagranza di reato.
Alle prime luci dell’alba, la pattuglia del Nucleo Radiomobile di Mazara del Vallo, ha notato un soggetto, Antonino Ballatore, mazarese 37enne, intento a rovistare all’interno di un’autovettura parcheggiata sul ciglio della strada. I militari lo hanno bloccato immediatamente, accertando che l’uomo si era accostato all’auto, sfondando un finestrino e frugando alla ricerca di qualcosa da asportare. In suo possesso sono stati trovati alcuni oggetti evidentemente sottratti all’interno di altre autovetture: svariate paia di occhiali, un orologio da polso e un’autoradio. L’uomo è stato arrestato per furto aggravato e accompagnato presso una comunità sociale di Campobello, in attesa di rito direttissimo.
Sempre domenica, invece, a Campobello di Mazara, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un cittadino italiano per lo stesso reato.
Durante un pattugliamento, è stata notata un’autovettura carica di frutta, ferma all’interno di un terreno adibito alla coltivazione di alberi di arancio e mandarino. Non essendo un veicolo di proprietà, o in uso al titolare della terra, è stato organizzato un servizio di osservazione conclusosi con l’arresto per furto aggravato di Filippo Pellicane, 45enne di Castelvetrano. Il Tribunale di Marsala ha convalidato l’arresto, disponendo la misura del divieto di dimora nel comune di Campobello di Mazara.
Infine, nella giornata di ieri, i carabinieri hanno arrestato Alessandro Zappalà, mazarese 37enne, in esecuzione di un ordine di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare presso una comunità di Campobello di Mazara. Lo stesso dovrà espiare una pena di due mesi di reclusione in seguito alla condanna per il reato di “Guida in stato di ebbrezza alcoolica”, commesso nell’anno 2009.

 

 

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *