Paceco, si dimette l’assessore Vitalba D’Angelo e prende le distanze dal PSI

Vitalba D'AngeloHa rassegnato formalmente oggi le dimissioni, l’assessore del Comune di Paceco, Vitalba D’Angelo.

Assessore alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali da novembre del 2014, e da tre anni responsabile del gruppo donne socialiste di Paceco, Vitalba D’Angelo lascia l’Amministrazione comunale di Paceco e prende le distanze dalla linea politica del Partito Socialista.

“Mi dimetto da assessore e prendo le distanze dal PSI – scrive – non essendoci più a livello provinciale le condizioni per la condivisione di un progetto politico di partito. Mi rendo conto – continua – che tale percorso ha assunto obiettivi assai diversi rispetto al tracciato iniziale e, in quanto tali, non sono più da me condivisi né condivisibili. L’etica, la visione politico-amministrativa e la logica nelle scelte diverge troppo da quella che il partito che rappresento intende perseguire”.

“Ho cercato di dare il meglio nelle deleghe di mia competenza, – prosegue Vitalba D’Angelo – ho offerto il massimo contributo alla crescita del paese, con costante impegno, disinteresse, trasparenza e dedizione. Non posso che essere fiera dei risultati raggiunti dal mio assessorato; avrei potuto sicuramente fare ancora tante cose utili e interessanti durante questo mandato, ma mi consola sapere che, quanto fino ad ora realizzato, è stato di aiuto alla nostra comunità, e, soprattutto, di non essermi mai sottomessa a particolari decisioni che non condividevo. Ringrazio soprattutto i cittadini di Paceco, con i quali mi scuso, ancora una volta, per questo forzato e sofferto saluto anticipato”.

“Ringrazio Vitalba D’Angelo per l’impegno profuso nell’attività amministrativa, per il lavoro espletato durante l’incarico” afferma il sindaco di Paceco, Biagio Martorana, ricordando che “queste dimissioni rientrano in un turn over già programmato nell’ambito del Partito Socialista”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *