Trapani, Guaiana: “Il giorno della deliberata follia”

015“Definitivamente fuori da ogni logica amministrativa”. È questa la definizione che il consigliere comunale Giuseppe Guaiana dà del sindaco di Trapani, Vito Damiano.
Il motivo? La delibera avanzata al consiglio comunale che vedrebbe la riduzione del tributo del 25% (attualmente è del 50%) ove fosse conferito un quantitativo di 400 chili di rifiuti differenziabili (attualmente 250 chili).
“Prendiamo con assoluto sdegno la notizia che l’Amministrazione Comunale ha proposto di uccidere quel poco di raccolta differenziata che i cittadini ‘motu proprio’ facevano – dichiara il consigliere – . Il Sindaco e la sua maggioranza mettono una pietra tombale, con beffa finale, sulle agevolazioni meritate dai contribuenti che conferivano i rifiuti presso i centri di raccolta”.
“Non solo è irrealizzabile – continua Guaiana – ma mette le mani in tasca ai cittadini virtuosi, per fargli pagare ulteriori tasse, ma la cosa più folle è che tale proposta comporterebbe una retroattività della norma al primo gennaio del corrente anno. Chiedo al Sindaco ed alla sua defilata maggioranza di avere l’onesta intellettuale di comunicare de visu, se ne hanno coraggio, ai cittadini l’ennesima beffa che sta loro perpetrando”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *